NAPOLi. Dibattere di donne, di violenza e di come contrastarla e presentare una proposta di legge regionale che prevede un aiuto concreto alle vittime.

Questo ed altro accadrà nel corso del convegno “L’amore non lascia il segno” che si terrà il giorno 23 novembre all’Hotel Ramada di Napoli alle ore 17,30, ed organizzato dal gruppo Pd in Regione. Durante l’evento, che sarà moderato da Ornella Manzi, assessore alle Politiche Sociali del Comune di San Gennaro Vesuviano, verrà illustrata la proposta di legge presentata in Consiglio regionale dalla consigliera Bruna Fiola che prevede l’inserimento al lavoro delle donne vittime di violenza. Nella legge è prevista una misura anche per i figli, che di fatto rimangono senza più alcun sostegno economico, con l’inserimento al lavoro o, in alternativa, il finanziamento per un percorso di studi. Sarà possibile ascoltare le testimonianze di Rosaria Aprea e Rosaria Castellano e seguire gli interventi degli assessori regionali Chiara Marciani (Pari Opportunità), Sonia Palmeri (Lavoro), Serena Angioli (Fondi Europei), Lidia D’Alessio (Bilancio) e della criminologa Maria Rosaria Alfieri.

Gabriella Bellini è nata nel 1976 a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca che interessano la città di Somma Vesuviana e non. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”.