breaking news

Al Casamale apre “o’ Vascio-room gallery”, spazio agli artisti

3 aprile, 2017 | by La Redazione
Al Casamale apre “o’ Vascio-room gallery”, spazio agli artisti
Cultura e Spettacoli
0

No Banner to display

SOMMA VESUVIANA. “La room gallery “ ’o Vascio ” è un luogo mentale prima ancora che fisico, nasce nel cuore di un centro storico alle falde del Vesuvio, all’incrocio di due strade che puntano a Levante. Antonio, Ferdinando, Salvatore, Ruggiero, Francesco sono alcuni dei nomi e delle menti che ruotano intorno all’energia generatrice di questo spazio-vetrina. Mary Pappalardo curerà le esposizioni e lavora alla proposta estetica della galleria.

Un piccolo contenitore di idee, una finestra sull’arte contemporanea, una stanza a bordo strada che ne assorbe la vitalità e l’irriverenza. Un incrocio di mondo che filtra ma non spegne l’opportunità espositiva.
‘O Vascio ha un cuore popolare e una visione professionale e aperta alle proposte artistiche e culturali contemporanee e sabato 8 aprile alle ore 19.30 apre le porte e il suo sguardo sulla creatività ‘o Vascio-room gallery, in via Nuova 1 al Casamale, centro storico di Somma Vesuviana. Piccolo spazio espositivo, vetrina sull’arte contemporanea. Inaugura, dall’8 aprile al 6 maggio con un vernissage mostra collettiva DIS-PLAY. 47 artisti italiani in dialogo con un formato display di circa 5 pollici, 7.5×12 cm con le più svariate tecniche artistiche. “Gioco, non gioco. Luce, non luce. Azione, non azione. Come un interruttore da accendere o spegnere, questo incontro a più creatività, vuole riflettere su quale sia il moderno motore che guida le nostre personali scelte di gusto”, spiegano gli organizzatori della mostra, “Riflette su cosa il nostro sguardo attira vorticosamente alla memoria, sedimentando ciò che passa solo per alcuni istanti nel nostro sentire. Diversi luoghi e differenti tecniche accomunano gli artisti che compongono questo mosaico espositivo, ciascuno con tasselli di opere pittoriche, scultoree, grafiche e fotografiche. Tutti accomunati da un unico formato. Piccolo, arduo, ormai familiare tramite i moderni display. Una lotta impari in cui la ristrettezza del campo d’azione è inversamente proporzionata alla difficoltà, al saggio di bravura, alla pericolosità dell’azione che stenta a realizzarsi. Unico atteggiamento possibile, forse, è quello “devozionale”, in cui l’artista si china, si avvicina all’opera”.
Così anche l’osservatore. Costretto ad avvicinarsi, a mettersi in gioco con lo sguardo, a sentire il profumo della creazione, non è più un osservatore fintamente attivo di un display digitale, ma entra in campo, memorizza, esprime reale consenso o dissenso e non è improbabile che riesca a inciampare con lo sguardo in un’opera ipnotica che si aggrappi alla visione.
Piccolo formato, porta “aurea”, spazio mentale in espansione.

ARTISTI IN MOSTRA

Alessia Consiglio
Angelo Coppola
Amedeo Cuomo
Andrea Simeone
Anna Maglio
Antonio Angri
Antonio Cece
Antonio Picardi
Beatrice Pieroni Lubè
Carla Merone
Carmen Guadagni
Daniela Gorla
David Cribbin
Davide Carnevale
Diana D’Ambrosio
Felix Policastro
Francesco Giraldi
Francesco Napolitano
Franco Tirelli
Gianfranco Duro
Gianroberto Iorio
Gioia Perillo
Giuseppe Cantarella
Ivana Storto
Joanna Cribbin
Jusana Opas
Kasia Rutkowska
Luciano Romualdo
Luigi Marchioni
Luigi Pagano
Maya Pacifico
Marcello Fraietta
Maria Laura Abate
Mary Pappalardo
Michele Attanasio
Michele Mautone
Nello Mocerino
Paolo Garau
Raffaele Di Lorenzo
Rino Attanasio
Rosanna Iossa
Salvatore Graf
Teresa Capasso
Ugo Cordasco
Veronica Rastelli
Veronica Vecchione
Vittorio Farese

Lascia un commento