lunedì 24 Febbraio 2020
Home News Aggressione 16enne fermata metro Policlinico. La polizia identifica e denuncia 2 minori...

Aggressione 16enne fermata metro Policlinico. La polizia identifica e denuncia 2 minori del branco

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Arenella in seguito ad una serrata attività investigativa, coordinata dalla Procura dei Minori di Napoli, hanno individuato e denunciato in stato di libertà due minori residenti a Marano di Napoli.

R.G.S.O. e M.C., rispettivamente classe 2001 e 2002, responsabili dell’aggressione ai danni di un ragazzino di 16 anni avvenuta la scorsa domenica sera nei pressi della fermata della metropolitana di Napoli “Policlinico”.

Il giovane sedicenne napoletano veniva aggredito senza alcun motivo da un “branco” di minori. Era di rientro a casa, in compagnia di altri coetanei, da un partita di calcetto, quando al Largo Cangiani un gruppo di ragazzi vicini a tre ciclomotori cominciavano ad insultarli ed a lanciare oggetti.

Nonostante la vittima ed i suoi amici non avessero accettato le provocazioni, proseguendo per la loro strada, all’altezza della fermata della metropolitana “Policlinico” il 16enne veniva afferrato alle spalle da un giovane dalla carnagione mulatta e capelli rasta neri e lunghi, il quale, spalleggiato da un secondo giovane, sferrava al malcapitato un violento pugno al volto, provocandogli un trauma cranico facciale con frattura delle ossa del naso, con una prognosi di 30 giorni.

Intimoriti dalla brutale aggressione la vittima ed i suoi amici fuggivano, raggiungendo la stazione della metropolitana “Policlinico”, dove richiedevano l’aiuto del personale di vigilanza.

Le indagini lampo condotte degli agenti del Commissariato Arenella hanno consentito di ricostruire l’esatta dinamica dell’evento criminoso e di identificare i due aggressori.

Grazie al sistema di rilevamento targhe venivano identificati i titolari di due dei ciclomotori presenti sul luogo dell’accaduto. Interpellati i predetti, si acclarava che due dei ciclomotori erano stati nella serata dei fatti oggetto di indagine nella disponibilità dei loro figli minori. Ascoltati i giovani, era possibile ricostruire l’esatta dinamica dell’evento criminoso, riguardo al quale i due si rivelavano estranei, sebbene in grado di riferire dell’accaduto.

Sulla base delle indicazioni acquisite e delle minuziose indagini espletate, si addiveniva all’ identificazione e al rintraccio dei due minori ritenuti autori dell’aggressione, entrambi denunciati per il reato in concorso in lesioni aggravate. Intanto proseguono incessanti le indagini della Polizia di Stato per identificare gli altri componenti del branco.

Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)
- Advertisment -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Coronavirus, Capasso:”Non ci sono casi ma attività di prevenzione”

OTTAVIANO. Coronavirus, di seguito le dichiarazioni del sindaco di Ottaviano Luca Capasso diffuse sui social. "La nota del Prefetto ribadisce tutte le disposizioni messe in...

S.Giorgio a Cremano al voto, si allarga la coalizione di Zinno

SAN GIORGIO A CREMANO. Si allarga la coalizione che sostiene Giorgio Zinno alle amministrative,  ok della lista "Persone e Territorio". Il Sindaco di Sirignano Raffaele...

La Calabria e una pagina”, il nuovo libro del poeta Strinati

NAPOLI. È appena uscito il nuovo libro del poeta marchigiano Fabio Strinati, dal titolo:”La Calabria e una pagina”, pubblicato con Meligrana Editore, casa editrice di...

Dai balconi del Rione Sanità al teatro Mercadante di Napoli. I bambini di Opportunity attori

Napili. Con i bambini e le bambine del corso di teatro nei beni confiscati alla Camorra e dedicati alla memoria di Lucio D’Errico, Via...

Somma. Il sindaco smentisce caso di coronavirus in città

SOMMA VESUVIANA. Il sindaco di Somma Vesuviana: Salvatore Di Sarno, ha smentito qualche ora fa un caso di coronavirus sul territorio. La notizia di un...
- Advertisment -