NAPOLI. “La spia de Dios” di Elisabetta Masso e Carla Reschia Gran Caffè Gambrinus Giovedì 21 marzo ore 18

Giovedì 21 marzo, alle 18, la sala da tè del Gran Caffè Gambrinus ospiterà la presentazione del libro “La spia de Dios”, scritto da Elisabetta Masso e Carla Reschia, e pubblicato da Rogiosi Editore. Insieme alle autrici, interverranno Vittorio Del Tufo, caporedattore del quotidiano Il Mattino; Antonio Corbo, giornalista del quotidiano La Repubblica; Antonino Restino, presidente AZ Investigation. Modera l’incontro la giornalista Elena Scarici. Letture a cura dell’attore Gabriele Vincenzo Casale.

IL LIBRO
Memorie, ricordi e retroscena di un investigatore privato, Antonino Restino, fondatore e titolare della AZ Investigation di Napoli, che, nella sua lunga carriera, ha conosciuto, incrociato, e ovviamente spiato, i protagonisti di un’epoca della storia partenopea e nazionale, ma soprattutto il re di Napoli, Diego Armando Maradona, per conto della sua stessa società calcistica e tenendo a bada il suo “conflitto d’interesse” come tifoso del grande calciatore argentino. Costruito per flash-back e rimandi, “La spia de Dios” è un racconto agile e divertente, pieno di aneddoti e di incontri simpatici o drammatici, da Massimo Ranieri a Lucky Luciano, da Pupella Maggio a Claudia Koll, ai boss della camorra (e tanti altri). Un viaggio attraverso i luoghi simbolo della città, dal Pallonetto, luogo di origine dell’umile famiglia Restino, ai Quartieri Spagnoli, sede del loro banchetto di venditori di uova e pollame, a via Santa Lucia, dove Antonino, dopo aver fatto l’attore, il cantante e il presentatore, apre il suo primo ufficio investigativo. E tra un appostamento e un inseguimento, altri luoghi compaiono, con le storie e leggende che li caratterizzano, da Palazzo Donn’Anna a Castel dell’Ovo, alla Colonna Spezzata, facendo emergere tra le pagine le bellezze di Napoli, per l’investigatore città amatissima.

LE AUTRICI
Elisabetta Masso, giornalista romana, ha scritto per varie testate periodiche e quotidiane.

Ha collaborato a ricerche storiche, tra cui quella con il giornalista e scrittore Lorenzo del Boca, per la realizzazione del libro “Il dito dell’anarchico” (Piemme), sulla vicenda dell’anarchico Gino Lucetti che, l’11 settembre del 1926, attentò al Duce, e, nel giugno del 2018, con Carla Reschia ha pubblicato “Il Limonaio” (Algra).

Carla Reschia, piemontese, giornalista, traduttrice e scrittrice, lavora per il quotidiano “La Stampa”. Ha pubblicato per Algra editore: “Il Limonaio”, con Elisabetta Masso (2018) e “In viaggio con la cucina ebraica” (2016). Altri libri: con Stefanella Campana, “Quando l’orrore è donna. Torturatrici e kamikaze. Vittime o nuove emancipatrici?” (Editori riuniti, 2005); “Le vie della seta” (ebook, Elison Publishing, 2016); “La moglie dell’ebreo errante e altri racconti” (ebook, Tiqqun Edizioni, 2017).

LA SPIA DE DIOS
Collana Narratori
168 pagine
14 euro