armi munizioni
armi munizioni

SOMMA VESUVIANA. Armi e munizioni ritrovate dai carabinieri nel corso di un blitz nel “Parco Fiordaliso” di via San Sossio a Somma Vesuviana. Ieri mattina, per oltre tre ore, i militari del Nucleo investigativo e della Compagnia di Castello di Cisterna sono stati impegnati in un servizio di contrasto alla criminalità diffusa, effettuando numerose perquisizioni alle abitazioni e aree condominiali del “Parco Fiordaliso”. Operazione che ha impegnato oltre 30 carabinieri ed ha portato a buoni risultati. Trovate nascoste nei sottoscala degli edifici tre pistole (una clandestina marca glock modello 17, e due a salve prive però del tappo rosso di sicurezza, una calibro 9×21 e l’altro 7,65) e numerose munizioni. In particolare un serbatoio contenente 13 cartucce calibro 9×21, 40 colpi calibro 40 Smith & Wesson, 32 calibro 9×21; 12 calibro 9 Luger; 25 calibro 7,65 parabellum; 101 calibro 7,65. Singolari i posti scelti per nascondere armi e proiettili. Le pistole sono state ritrovate in tre luoghi diversi, in una cassetta di plastica per i resi delle bottiglie di acqua minerale, nel motore esterno di un condizionatore ed infine nel vano ascensore. I controlli negli appartamenti hanno portato alla denuncia di un pluripregiudicato, con diversi precedenti per detenzione e spaccio di droga, un uomo di 35 anni che è stato trovato in possesso di diverse munizioni calibro 7,65.

Gabriella Bellini è nata nel 1976 a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca che interessano la città di Somma Vesuviana e non. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”.