comune nola
comune nola

NOLA. Furbetti del cartellino, un’indagine condotta dalla polizia municipale di Nola ha portato all’esecuzione di una misura cautelare nei confronti di un dipendente comunale.

. L’uomo, un 50enne impiegato all’ufficio Statistica, è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Un provvedimento disposto dalla procura di Nola “al culmine di una più vasta indagine tesa a stroncare l’odioso fenomeno dei cosiddetti furbetti del cartellino”, come spiega in una nota il procuratore capo Paolo Mancuso, “l’operazione costituisce un ulteriore risultato dell’autorità giudiziaria e della polizia municipale di Nola impegnati quotidianamente nelle attività contrasto delle forme più insidiose di assenteismo e truffa ai danni della pubblica amministrazione”. Gli agenti della polizia municipale, agli ordini del maggiore Luigi Maiello, avevano effettuato delle indagini sull’uomo nel febbraio scorso per i suoi continui allontanamenti dal posto di lavoro senza timbrare il cartellino. Lasciava l’ufficio per andare a sbrigare delle commissioni personali, questo hanno accertato i vigili, da qui il provvedimento della Procura.

Gabriella Bellini è nata nel 1976 a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca che interessano la città di Somma Vesuviana e non. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”.