Beni confiscati: Mocerino, consegnata legge campana a Ministro Costa per avviare collaborazione

“L’iniziativa ‘Uscire dal Silenzio’ si innesta in un progetto più ampio che la Masseria porta avanti. Una eccellenza nel panorama campano, una testimonianza autentica della Rivincita dello Stato. Un uso intelligente dei beni sottratti alla criminalità, dei beni liberati e riconsegnati alle comunità”. Cosi Carmine Mocerino, Presidente della Commissione speciale Anti camorra e Beni confiscati della Campania ad Afragola per la giornata promossa dalla ‘Masseria Antonio Esposito Ferraioli’ il quale, dopo aver ringraziato le Istituzioni presenti, le Associazioni ed i colleghi della Commissione, si è rivolto al Ministro Sergio Costa “a lui, in qualità di rappresentante del Governo, abbiamo consegnato, simbolicamente, la nuova Legge campana sui beni confiscati affinché nasca e si rafforzi una collaborazione su nuovi e necessari interventi normativi”.
Nel suo intervento Mocerino ha rilanciato il metodo della “collaborazione istituzionale, la strada vincente, l’unica possibile per centrare gli obiettivi”.
“La sfida lanciata, le tante iniziative messe in cantiere, ad Afragola come nel resto della Campania, devono essere raccolte e rilanciate dalle Istituzioni. Da tempo la Commissione –ha ricordato Mocerino – è impegnata in questa direzione. La nostra idea della Rivincita dello Stato, del racconto delle buone partiche per contrastare la criminalità”.