Casavatore. I Carabinieri della stazione di Casavatore hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli nord per detenzione di stupefacente a fini di spaccio nei confronti di un 44enne del luogo, F.B., e di una sua vicina di casa 40enne, entrambi già noti alle forze dell’ordine.
Sono ritenuti responsabili di quasi 300 cessioni di cocaina documentate da febbraio a settembre.
F.B. gestiva il traffico dal primo piano della palazzina, calando un paniere. La donna invece, dalla propria abitazione al piano terra, gli offriva una “base” sicura dove nascondere le dosi.
La droga veniva spacciata calando un paniere o, più raramente, tramite consegna “porta a porta”.
dopo le formalità i due sono stati tradotti nelle carceri di Poggioreale e Pozzuoli.