Il 10 e l’11 aprile “Bimbimbici” e “Genitori a confronto” tra salvaguardia dell’ambiente e i pericoli di dipendenza da internet

 CERCOLA. Anche quest’anno il Comune di Cercola aderisce al progetto di educazione ambientale promosso dall’Assessorato all’Ambiente, con la novità che per la prima volta il progetto sarà esteso a tutte le scuole del territorio.

Il progetto prevede di far ricoprire a due alunni per classe,  a rotazione settimanale, il ruolo di Piccola Guardia Ambientale, per verificare che in classe si effettui correttamente la raccolta differenziata dei rifiuti. Un progetto di sensibilizzazione che non si limita alla trasmissione di informazioni ma che tende a far vivere agli alunni l’esperienza di essere “controllore” e “controllato”, esperienza da estendere anche al di fuori del contesto scolastico.

«È stata, un’esperienza meravigliosa – ha dichiarato la dottoressa Mariarosaria Donnarumma Assessore all’ambiente del comune vesuviano – e i bambini come sempre hanno dimostrato un’enorme interesse per le tematiche ambientali.»

Sempre in tema con l’ambiente il giorno 11 aprile la scuola primaria Tenente Barone dell’istituto comprensivo “Luca Giordano” organizza la 3^ edizione di “Bimbimbici- tutti a scuola a piedi o in bicicletta” con una giornata dedicata all’ambiente in cui i genitori accompagneranno i propri figli in bici o a piedi partendo alle 8:30 dalla Piazza del Municipio insieme adocenti e rappresentanti delle istituzioni cittadine.

 

 

Martedì 10 alle ore 10,30, presso l’auditorium dell’istituto comprensivo “Antonio Custra” di Cercola, ci sarà un’importante iniziativa rivolta non solo agli studenti, ma soprattutto alle mamme e ai papà dei ragazzi; la manifestazione, denominata “Genitori a confronto”, avrà come tema il ruolo educativo nel rischio delle devianze e dipendenze da internet e giochi virtuali.

All’incontroparteciperanno oltre al Sindaco di Cercola Avv. Vincenzo Fiengo, anche la dirigente scolastica Prof.ssa Carmela Mosca, la psicoterapeuta Dott.ssa Teresa Rio e il direttore clinico della cooperativa Altir di Pomigliano D’Arco Dott.ssa Carmen Mosca.

«Sono soddisfatto-ha dichiarato il Primo cittadino vesuviano«delle belle manifestazioni organizzate con le nostre scuole; è necessario che i nostri ragazzi tocchino con mano le problematiche ambientali del nostro territorio così come è giusto affrontare insieme ai genitori quelli che sono considerate delle tematiche molto attuali come i pericoli della “rete”.»