Somma Vesuviana. Con un party riuscitissimo, curato nei minimi dettagli, e volto non solo al divertimento, ma alla consacrazione di 10 anni di professione in continua ascesa. Questo e molto altro è stata la festa in onore di Cira Perna,specialista nella Dermo Ricostruttiva Medicale, che nel festeggiare l’obiettivo raggiunto della prima decade di professione ha ufficializzato il suo brand ed ha annunciato un progetto sociale di notevole importanza: “Il giorno del Sorriso” rivolto a pazienti oncologici. Un progetto che ha da subito colpito uno degli ospiti, il sindaco di Somma Vesuviana Salvatore Di Sarno che si è detto pronto a seguirlo proponendolo ai cittadini.
Cira Perna ha voluto intorno a se durante la serata la sua grande squadra formata da equipe medica, studi medici associati, centri estetici, collaboratrici e le sue manager “aestetique”. Tutti al lavoro per la bellezza intesa nella sua accezione più ampia e completa: biologi, nutrizionisti, informatori nutraceutici, e diversi brand di fama nazionale che collaborano per il benessere del paziente.
Le sedi operative della “Sà Visage” non avranno confine e altre arriveranno a breve intanto e già presente a Napoli, Avellino, Basso Lazio, Roma, Foggia, Bari, Cassino.
Cira è seguita e supportata anche da professionisti residenti nella zona mandamentale, quali cari amici di infanzia, Annamaria Ruocco e l’avvocato Liberato Saveriano che hanno seguito il progetto studiandone la forma Giuridica – Fiscale e con loro anche Orazio Vetrone, medico, specialista in chirurgia plastica estetica il quale esercita la sua professione in giro per l’Italia e insieme “assoceranno la chirurgia e la medicina estetica al servizio della bellezza”.
“Adoro portare alla luce quello che per un tempo è stata l’ombra di ogni volto”, spiega Cira Perna, “Ogni singolo soggetto ha segni del tempo che custodisce gelosamente e quando si affidano a me mi inorgoglisce renderli felici. Adoro i sorrisi che mi vengono rivolti da chi si vede migliorato dopo un trattamento, il volto arricchito e solare mi ripaga di tanti sacrifici. Sono anche fortunata ad avere una squadra speciale, tutti fantastici ed operativi per loro, per la mia famiglia, per me tenevo molto a questa festa e ringrazio tutti quelli che mi hanno voluto dimostrare il loro affetto e sostegno gli dico di continuare a seguirmi che faremo ancora tanto”. A rendere speciale la festa una serie di aspetti non lasciati al caso. Dalla location, il raffinato “One Forever” di Somma Vesuviana che oltre ad essere perfetto per l’atmosfera creata ha deliziato i presenti con un buffet ed una cena di ottimo gusto, poi la cura degli allestimenti seguiti da Emanuela Vacca imprenditrice apprezzata del territorio e titolare di Artemanù Eventi, il look studiato e curato in ogni dettaglio (fino alle iniziali ricamate in oro) creato su misura da Mena Mendozza e Francesco Rosa titolari dell’atelier Luro fur, presenti poi anche Maria Luisa Mele imprenditrice e titolare di “Luise gioielli” noto negozio di preziosi di Somma Vesuviana e i parrucchieri Renzo e Mena di “Divas parrucchieri”.