Casalnuovo di Napoli – Dopo l’indignazione di tanti per la situazione di degrado in cui versava il monumento costruito in memoria di Giancarlo Siani, l’amministrazione provvede a ripulire il tutto.

La denuncia, partita dalla nostra redazione, ha suscitato l’interesse e lo sdegno di tanti, cittadini e figure istituzionali, e finalmente si è giunti ad un lieto fine.

Il monumento, eretto in memoria del giornalista trucidato dalla camorra nel lontano 1985, era vandalizzato ed abbandonato a se stesso, ma anche grazie all’interesse della maggioranza dei cittadini perbene di Casalnuovo, si è riusciti a sollevare la questione ed a ripristinare uno stato di decoro.

“Stiamo ripulendo il monumento intitolato alla memoria di Giancarlo Siani dagli atti vandalici compiuti nelle settimane scorse”, ha scritto sui social il primo cittadino di Casalnuovo Massimo Pelliccia, ed effettivamente subito dopo la denuncia, diventata virale, il sindaco si è attivato per ripulire il monumento.

Molti i ringraziamenti per la celerità con cui l’amministrazione Pelliccia si è messa all’opera. “Ringrazio il Sindaco per aver accolto l’invito della redazione. Eravamo certi della sua sensibilità”, scrive la direttrice de La Provincia Online, Gabriella Bellini. Commenta il post del sindaco di Casalnuovo anche Paolo Siani: “La ringrazio molto”.

“Insieme agli attivisti dell’associazione Libera contro le mafie nelle prossime ore organizzeremo un flash mob per ribadire le nostre battaglie contro tutte le camorre e contro ogni forma di illegalità. #sianivive”, scrive ancora il sindaco di Casalnuovo di Napoli Massimo Pelliccia.