SANT’ANASTASIA. Pace fiscale, durante il convegno nella biblioteca comunale, l’assessore Mariano Caserta: “Appuntamento utile ai cittadini”.

Partecipazione attiva al convegno di venerdì scorso”Pace Fiscale, Vediamoci chiaro”, svoltosi alla biblioteca comunale. Organizzato dall’associazione politica “Fare Futuro”, l’incontro ha avuto come obiettivo chiarire e spiegare la nuova manovra che tanto preoccupa i cittadini, tra cui l’argomento cardine la “pace fiscale” alla presenza del primo cittadino anastasiano Lello Abete, l’assessore al ramo Mariano Caserta, l’assessore ai Tributi di Somma Vesuviana Raffaele Irollo e il portavoce di “Cuore anastasiano” Gianni Rea. Durante il dibattito pubblico, moderato da Luigi Corcione segretario di “Fare Futuro”, è stato anche spiegato quali sono i requisiti per poter accedere alla “rottamazione”  e quali sono i tributi che rientrano nel condono fiscale. L’assessore Caserta spiega: “Voglio ringraziare tutti coloro che hanno partecipato al convegno, il commercialista Pasquale Irollo nonché assessore al Bilancio al Comune di Somma Vesuviana” continua: “Spero che questo appuntamento sia stato utile ai cittadini che hanno intenzione di partecipare alla ‘Pace Fiscale’ messa in atto dal governo”. Poi riporta ciò che ha detto durante il convegno:” E’ stato spiegato quali sono i requisiti per accedere alla rottamazione e al condono fiscale. E’ stato evidenziato che questi provvedimenti presentano un buco normativo, in quanto possono partecipare alla rottamazione soltanto quei Comuni che hanno affidato la riscossione all’Agenzia delle Entrate (ex Equitalia) mentre per quelli che si sono avvalsi a società private non possono aderire alla rottamazione”. L’assessore spiega: “Questa è una diseguaglianza per i cittadini perchè tutti dovrebbero avere uguali possibilità” Conclude: “A tal proposito lunedì io e l’assessore Irollo indirizzeremo una lettera indirizzata al ministero delle Finanze affinché si possa dare la possibilità a tutti i Comuni di partecipare alla rottamazione per le imposte come Tari e Imu”.