NAPOLI. “Di nuovo ci sono io”, così giocando sul doppio senso ha avviato la sua campagna per le primarie Antonio Bassolino. L’ex sindaco di Napoli e Governatore della Campania sta incontrando in questi giorni elettori, simpatizzanti, ma anche cittadini scontenti.

Tra i prossimi appuntamenti uno nel quartiere periferico di Barra, il 27 febbraio in una di quelle realtà sociali che hanno lamentato l’abbandono da parte dell’attuale amministrazione comunale di Napoli. A spiegarci il perchè di questo incontro, Patrizio Gragnano, ex assessore proprio della VI Municipalità (Barra-San Giovanni a Teduccio-Ponticelli). “Sabato incontreremo Antonio Bassolino nella storica sede di Officina della Sinistra di Barra “Pier Paolo Pasolini” di Barra”, commenta Gragnano, “sede di Rifondazione Comunista prima e di Sel poi, ora spazio culturale e politico. Ad attenderlo non ci sarà una platea di iscritti o simpatizzanti del PD, ma donne e uomini di Sinistra che tendenzialmente non sono elettori di Renzi e sono scontenti di ciò che è stato De Magistris. La nostra condizione è diffusissima a Napoli e sono certo che quella di sabato non sarà la classica passeggiata elettorale, siamo curiosi di capire e farci ascoltare da chi riteniamo senza dubbio essere stato tra i migliori sindaci che napoli abbia conosciuto a cui però, una lettura superficiale, gli addebita ormai solo la crisi rifiuti. Noi non siamo per una lettura superficiale dei fatti e saremo pronti all’ascolto e a farci ascoltare”. Insomma Bassolino come opzione all’attuale sindaco?
“Si”, conclude Gragnano, “ritengo che sia l’unica alternativa credibile ad un’Amministrazione che ha saputo creare una realtà di cartone che dietro alla cartolina del lungomare e del centro storico, ha lasciato perire le periferie e parte del centro tra degrado e abbandono. Per questo diamo appuntamento a tutti quelli che si sentono di Sinistra sabato 27 febbraio alle ore 19 presso Officine della Sinistra”.

Gabriella Bellini è nata nel 1976 a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca che interessano la città di Somma Vesuviana e non. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”.