Da sx Sindaco On Tuccillo Assessore Ermanno Russo
Da sx Sindaco On Tuccillo Assessore Ermanno Russo

AFRAGOLA – Il Sindaco, On. Domenico Tuccillo, ha firmato nelle mani dell’Assessore regionale Ermanno Russo un accordo integrativo per la spesa dei fondi Piu Europa: ulteriori 5 milioni 500 mila euro per la realizzazione di progetti coerenti con il Programma integrato urbano.

Grazie al proficuo lavoro svolto in questi mesi dall’amministrazione, con il determinante interessamento dell’Assessorato all’Urbanistica guidato dall’Architetto Brunella Como, Afragola potrà godere dello stanziamento regionale di nuovi fondi contenuti nelle misure di Accelerazione della spesa stilate da Palazzo Santa Lucia per progetti da realizzare entro il dicembre 2015.

«Tutto l’impegno profuso con la Regione sul Piu Europa – dichiara l’Assessore Como – ci dà la possibilità di ottenere questo ulteriore stanziamento, che utilizzeremo per portare a compimento interventi rimasti per diverse ragioni in sospeso. Prima di tutto il parco di via Oberdan: il Centro Lumo, e poi il completamento del Parco lineare di Contrada Lautrec, con bar, spogliatoi e campi di calcetto. Accanto a questi interventi è prevista inoltre la riqualificazione di piazza Matteotti all’interno del complesso Iacp e la riqualificazione di piazza Rosario, su cui l’amministrazione punta molto. Oltre al restyling di questo importante scorcio del centro storico, è infatti prevista la riapertura di un edificio abbandonato di proprietà del Comune che favorirà la creazione di uno spazio aperto ai cittadini e rianimerà la piazza».

«È un risultato straordinario – sottolinea il Sindaco, On. Tuccillo – Con questo nostro lavoro non solo abbiamo reso possibile il salvataggio e il riutilizzo dei fondi Piu Europa, che se non fossimo intervenuti noi sarebbero andati persi a causa dei progetti sconclusionati della vecchia amministrazione, ma abbiamo anche ottenuto fondi aggiuntivi per 5 milioni 500 mila euro. In questo modo – continua il primo cittadino – potremo completare le opere lasciate incompiute dai nostri predecessori, in particolare il Lumo e il Parco Lineare, e inoltre prevedere il recupero di Piazza Rosario che avevamo dovuto escludere dalla rimodulazione del Piu Europa sempre a causa della inattuabilità del progetto della passata amministrazione».