Un sostanzioso gruppo di ben 150 alunni delle elementari (classi III, IV e V sez A, B e C) della Scuola Primaria Benedetto Croce, dell’I.C. Gemito di Anacapri, ha partecipato ad un incontro promosso dall’Associazione L’Oro di Capri a compimento di un progetto scolastico, indetto da Città dell’Olio, che ha portato gli allievi a conoscere le molteplici proprietà derivate dall’olio extravergine d’oliva.

Un incontro guidato tra i terreni coltivati ad olivi, dai soci che fanno parte del sodalizio caprese, nella zona di Orrico, sul sentiero dei Fortini, in cui i ragazzi condotti da docenti ed esperti dell’associazione “L’Oro di Capri” si sono immersi in un vero e proprio viaggio sinestetico, tra i colori, i profumi, gli aromi ed i sapori del territorio.

Molti gli aspetti trattati dagli esperti dell’associazione di olivicoltori anacapresi che hanno parlato, attraverso le parole dell’esperto di agronomia e paesaggio Carlo Lelj Garolla, del loro lavoro per il ripristino dei muretti a secco volti alla regimazione delle acque, delle pratiche naturali come il sovescio per favorire la fertilità del terreno e dell’assenza di utilizzo di prodotti chimici.

Si è parlato anche dei metodi naturali di cattura della mosca, un parassita insidioso per gli ulivi attraverso delle bottiglie in cui viene inserita un’esca per proteggere le olive, una tecnica che permette di non impiegare gli antiparassitari.

Successivamente l’agronomo Angelo Lo Conte ha parlato degli interventi sulle potature delle piante e arbusti di macchia mediterranea per favorire la proliferazione degli olivi e dei metodi naturali adottati per la coltivazione. Gli esperti hanno sensibilizzato inoltre i giovani studenti sul tema della scarsità delle risorse del pianeta, focalizzando il discorso sulla limitatezza delle risorse, che secondo alcuni studi termineranno entro il 2040. A tal proposito, l’agronomo dell’associazione Lo Conte, ha fatto l’esempio della giovane attivista svedese Greta Thunberg, la cui battaglia per il clima e per il pianeta ha spinto tutti a porre maggiore attenzione anche sui metodi di coltivazione e di produzione, sulla linea della sostenibilità.

Si è parlato inoltre in un dibattito aperto con gli alunni delle proprietà dell’olio extravergine di oliva e della sua ricchezza in polifenoli, potentissimi antiinfiammatori naturali che proteggono dall’invecchiamento, da tante malattie e che aiutano la circolazione sanguigna. Si è parlato anche della Xylella fastidiosa, un batterio che affligge gli uliveti in Puglia e che sta ponendo a rischio gli oliveti secolari di quelle terre.

A portare i saluti a nome di tutti i soci dell’Oro di Capri, il presidente dell’Associazione Pierluigi Della Femina che si è detto fiero ed emozionato dalla presenza di tanti ragazzi interessati alla coltivazione dell’olivo.

L’incontro si è concluso con una degustazione in cui alcuni soci tra cui Vincenzo Torelli, Carlo Lelj Garolla ed altri hanno offerto del pane accompagnato dal gustosissimo Oro di Capri e poi dal golosissimo Cioccoro, un gelato al cioccolato prodotto con farina di carrube, cioccolato amaro e olio extravergine d’oliva de “L’Oro di Capri”.