lavoro
lavoro

POMIGLIANO D’ARCO. L’evento La notte del lavoro narrato approderà anche nella capitale industriale del sud. Mercoledì 30 Aprile 2014, a partire dalle ore 20.30, l’associazione culturale “La casa del popolo” aprirà le porte a tutti i cittadini, diversi per età, passioni ed idee, per parlare di lavoro.

Lavoro, in tutte le sue vesti: lavoro precario, lavoro carente, lavoro creativo, lavoro rubato, lavoro fatto bene e lavoro fatto male, lavoro preciso, lavoro com’era e lavoro come sarà. Ci si incontrerà per leggere, narrare, dare la parola ai giovani ed ascoltare le esperienze dei meno giovani, condividere momenti musicali e godersi una esposizione di stampe. Le organizzatrici nelle persone della professoressa Liana Guadagni e dell’ingegnere Giulia Bladier, spiegano come l’iniziativa, promossa dal professor Vincenzo Moretti insieme ad un gruppo di collaboratori tra i quali figura il regista Alessio Strazzullo, avrà luogo contemporaneamente in molte altre città dentro e fuori i confini nazionali.Il lavoro come motore delle esistenze, ramificazione delle relazioni, rispetto di sé e per gli altri, autonomia, indipendenza, voglia e capacità di tenere assieme. Il lavoro costruisce identità, sia come individui che come collettività, ed intrecciando storie passate alle speranze future rappresenta il filo di connessione tra tradizione ed innovazione. Insomma, il Lavoro … per cominciare!”