La piccola Gioia non ce l’ha fatta, l’appello per trovare un lavoro al papà

MONTELLA (AV). La piccola Gioia, la bambina della provincia di Avellino con il cuore artificiale in attesa di trapianto, non ce l’ha fatta. L’appello per aiutare il papà che non ha più un lavoro.

Abbiamo seguito la storia della piccola Gioia, la bambina di Montella (Av) con il cuoricino artificiale, sin dagli inizi della sua triste vicenda. Purtroppo però è giunta la notizia che la piccolina non ce l’ha fatta nonostante i delicati interventi cardiochirurgici a cui è stata sottoposta durante la sua breve esistenza.

La storia di Gioia e del suo cuore, ma mamma e papà hanno bisogno di aiuto

Per lei in quest’ ultimo anno si erano mobilitati associazioni e persone dello spettacolo per aiutare economicamente i suoi genitori, costretti a lasciare il lavoro, pur di assicurare la loro presenza accanto a Gioia, durante la sua lunghissima degenza al “Bambino Gesù” di Roma.

Gli artisti scendono in campo per Gioia, la bambina con il cuore artificiale

Il papà ora ha bisogno di riprendere a lavorare e quindi sta cercando un impiego stabile che possa sostenerlo nel lungo “cammino” della ripresa. Chiunque può aiutare questo papà può inviare un email al seguente indirizzo: giomarano1980@gmail.com.