NAPOLI. Quartieri Spagnoli, “Mammazezzella” l’opera dello street artist Salvatore Iodice.

E’ lei oggi raffigurata nel cuore dei Quartieri Spagnoli, l’ultima opera d’arte che racconta un pezzo di storia tutta partenopea: “Mammazezzella”, la balia che allattava i neonati le cui madri purtroppo non potevano alimentarli con il “sacro latte bianco”. La verace donna regge due piccoli “attaccati” ai suoi seni. Lo street artist, che pone la firma a questa meravigliosa opera è Salvatore Iodice, artista di “Miniera Quartieri Spagnoli” il laboratorio di artigianato rivolto ai ragazzi delle famiglie difficili. Iodice è riuscito con la sua “balia” a “resuscitare” un pezzo di storia, come del resto è l’obiettivo di tutti i suoi colleghi artisti che negli ultimi anni, sulle mura cittadine, hanno deciso di raffigurare personaggi famosi o semplici popolani, che se pur di epoche diverse hanno tutti un unico e forte legame: Napoli. Sono loro i pasquini moderni, solo che invece di versi in satire, stanno riscrivendo la cultura partenopea attraverso meravigliose e delicate opere, proprio come la “Mammazezzella” di Iodice, raffigurata a vico Speranzella nei pressi dell’abitazione di una nota balia del passato.