arsenale-armi-clan-sequestro
arsenale-armi-clan-sequestro

BOSCOTRECASE. La cabina del contatore del gas nascondeva l’arsenale del clan: tra pistole mitragliatrici, semiautomatiche, fucili e circa mille cartucce.

La scoperta è stata fatta dai carabinieri della stazione di Trecase questa mattina. Nel corso di un controllo mirato, inparticolare nelle zone dove si concentrano gli affari del clan e le basi logistiche dei loro affari criminali. Ecco che in una cabina dei contatori del gas, in via  Tenente Luigi Rossi di Boscotrecase – zona ove gli affari criminali sono sotto il controllo del clan camorristico dei “Gallo-Limelli-Vangone”, i militari dell’arma hanno scoperto e sequestrato l’equivalente di un piccolo arsenale: una pistola mitragliatrice calibro 9, una semiautomatica dello stesso calibro e un moschetto con canne mozzate, oltre a 852 cartucce, munizioni anche per armi di altro calibro.Sulle armi saranno effettuati accertamenti e comparazioni per verificare il loro eventuale utilizzo in fatti di sangue o intimidazione.