NAPOLI. Stazione Napoli centrale controlli nel week end, un arresto per rapina

Il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania ha da tempo intensificato i servizi di prevenzione predisposti nella Stazione di Napoli Centrale per garantire uno standard sempre più elevato di sicurezza alle migliaia di viaggiatori e di clienti degli esercizi commerciali che quotidianamente affollano lo scalo partenopeo, che è al contempo, un nodo nevralgico della circolazione ferroviaria nazionale ed un centro commerciale con decine di negozi.
Nell’ottica di scoraggiare delinquenti, pregiudicati e malintenzionati ad entrare in stazione per commettere reati, viene attuata una strategia di controllo che attraverso il restringimento delle vie di accesso della stazione a pochi varchi, presidiati dai poliziotti della Polfer, consente a questi ultimi di osservare tutte le persone in ingresso e di controllare i sospetti.
Sono anche costantemente presenti pattuglie itineranti, anche in borghese, che assicurano i servizi di prevenzione e repressione lungo i binari, nei corridoi di ingresso alle metropolitane, nelle gallerie commerciali ed a bordo dei treni.
In questo ambito, nella mattinata di sabato, due poliziotti sono intervenuti presso la Stazione della Circumvesuviana a seguito di una rapina che si era consumata pochi istanti prima.
Tre delinquenti hanno circondato una coppia di turisti francesi che stava utilizzando le scale mobili per uscire dallo scalo sotterraneo e mentre due di loro hanno circondato l’uomo in modo da impedirgli qualsiasi movimento, un terzo complice, con mossa fulminea,
gli ha strappato dalle tasche portafogli e smartphone.
I tre si sono dati alla fuga, ma il derubato si è accorto che all’esecutore materiale della rapina era caduto il cellulare appena rubato ed era tornato indietro nel tentativo di recuperarlo.
L’uomo, un possente ristoratore francese alto, aitante e robusto, somigliante nella stazza fisica all’attore Gérard Depardieu, si è fiondato sul ladro e lo ha bloccato.
Nella concitazione ha anche afferrato per un braccio il poliziotto in borghese della Polfer, che, attirato sul posto dal trambusto, era immediatamente intervenuto in suo aiuto, scambiandolo per un malfattore. Chiarito l’equivoco l’uomo ha tirato un sospiro di sollievo ed ha consegnato il ladro alla pattuglia.
ZODIERU Ionut, rumeno, classe 1987, pregiudicato, è stato arrestato per rapina ed associato alla Casa Circondariale di Napoli Poggioreale.
Sono in corso indagini per addivenire all’identificazione dei due complici.

Questi i risultati operativi dei controlli straordinari predisposti nel fine settimana nella stazione ferroviaria di Napoli Centrale, in ragione dei numerosi viaggiatori in transito di ritorno dalle mete turistiche:

• Nr. 1119 persone identificate
• Nr. 591 bagagli a seguito di viaggiatori controllati
• Nr. 4 persone arrestate per rapina
• Nr. 2 persone denunciate all’A.G. (aggressione a personale F.S.; inottemperanza al FVO)
• Nr. 9 sequestri amministrativi
• Nr. 11 sanzioni amministrative
• Nr. 21 treni scortati