gigli unesco
gigli unesco

NOLA. Gigli, dal Mibac 200mila euro a rete macchine a spalla tutelate dall’Unesco.  Il sindaco di Nola Geremia Biancardi: “Grazie al Ministro che premia lavoro comune”.

Duecentomila euro alle città della rete delle grandi macchine a spalla tutelate dall’Unesco per attivare la promozione di 4 importanti tradizioni  diventate patrimonio dell’umanità. Le risorse sono state stanziate dal Mibac a poche settimane dall’istituzione del tavolo permanente presso il ministero  che si occuperà  soprattutto di valorizzazione e rilancio della Festa dei Gigli di Nola, della macchina di Santa Rosa di Viterbo, della Varia di Palmi calabro e dei candelieri di Sassari. “Ringrazio il ministro Franceschini per un’attenzione che testimonia quanto siano stati determinanti gli sforzi per ottenere l’iscrizione nella lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell’umanità Unesco. E’ questo il segnale – sottolinea il primo cittadino di Nola, Geremia Biancardi – che la direzione per il decollo della nostra Festa dei Gigli è quella giusta e noi continueremo a lavorare affinché i traguardi da raggiungere siano ancora tanti”.