breaking news

Nola. La consigliere Miccio aderisce a DemA e passa nel gruppo Misto

marzo 11th, 2017 | by Gabriella Bellini
Nola. La consigliere Miccio aderisce a DemA e passa nel gruppo Misto
Politica
0

NOLA. Scioglie definitivamente la riserva la consigliera comunale di Nola Ines Miccio, eletta con la maggioranza di Geremia Biancardi, che confluisce nel gruppo Misto e aderisce al movimento DemA del sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

La scelta è ricaduta sul Gruppo Misto per questioni tecniche, lo statuto comunale di Nola, infatti, non permette di costituire gruppo a se con meno di 3 consiglieri. Una decisione, quella della Miccio, che fornisce una sponda importante per “Democrazia e Autonomia” nell’area nolana, pur avendo già tanti simpatizzanti e politici di spessore come il consigliere delegato alla Viabilità e ai Trasporti Francesco Iovino (tra i più votati della città metropolitana di Napoli), de Magistris approda nel consiglio comunale di Nola con una “quota rosa”. “Aderisco al progetto di de Magistris”, dichiara la Miccio, “che vede come valore primario gli interessi del popolo e della città, un particolare che lo rende vicino al sentimento popolare di Nola. Da tanti conosciuta come la culla della cultura di Giordano Bruno e della festa millenaria dei Gigli oggi patrimonio Unesco. Inizieremo, sin da subito, a costruire il movimento nella nostra città”. Una comunicazione che sarà ufficializzata nel prossimo consiglio comunale.

Una voce che circolava da qualche tempo e che ormai sembra concretizzarsi: la consigliera comunale di Nola eletta nella lista di Forza Italia Ines Miccio sta per aderire a “DemA” il movimento Democrazia e Autonomia fondato dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Miccio, 53 anni, medico chirurgo specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione, ieri era a Saviano ed ha incontrato de Magistris. Si tratterebbe di uno dei politici che nell’area nolana, grazie soprattutto all’attività che Francesco Iovino, capogruppo Dema alla Città metropolitana di Napoli, sta svolgendo sul territorio. Un movimento, quello arancione del primo cittadino di Napoli, che sta raccogliendo molto consenso soprattutto tra la gente normalmente lontana dalla politica che lo avverte come un “movimento carico di sentimento popolare vicino alla gente dove e semplice esprimersi”.

Lascia un commento