Offese sessiste alla giornalista Titti Festa, la solidarietà dell’ Ordine

NAPOLI. In seguito alla radiazione dall’ Albo del giornalista pubblicista Sergio Vessicchio ed in riferimento ad un articolo pubblicato sul blog da lui curato, nel quale offende le donne ( cit. “ la donna non concepisce il calcio per il valore che ha, per gli interessi che si porta dietro e per quello che significa per “ il pallone in genere”); attacca gratuitamente la giornalista Titti Festa, componente della commissione Pari Opportunità dell’ Ordine dei giornalisti della Campania (cit. “ l’assistente donna Veronica Vettore bellissima ragazza non certo come Titti Festa giornalista irpina molto nota per essere amichetta di calciatori e allenatori…”); accusa ingiustamente la comunità lgbt ( cit. “ E tutti stanno zitti per paura di finire azzannati dalle lesbiche femministe le reali diavole di tutto il sistema…”),l’Ordine dei giornalisti della Campania sottolinea: “ La commissione Pari Opportunità del nostro ordine si batte quotidianamente affinché le parole siano utilizzate in maniera corretta da tutti e soprattutto da chi è giornalista e lavora attraverso l’uso delle parole”.
Titti Improta in qualità di Presidente della commissione Pari Opportunità aggiunge: “ Social e blog non possono restare una zona franca per continuare a commettere impunemente tali discriminazioni. Le frasi discriminatorie e sessiste del sig. Vessicchio sono gravi ed offensive e vanno stigmatizzate