NOLA. Il Consiglio, nella prima riunione di ieri pomeriggio (20 marzo 2019), ha eletto per la consiliatura quadriennale (2019-2020):

PRESIDENTE Avv. VISONE DOMENICO
già Consigliere dell’Ordine nel biennio 1998-1999 e Vice Presidente nei periodo 2000-2001 e 2002-2003. Nel 2014 è stato Presidente della IV Sottocommissione per l’esame di abilitazione alla professione forense presso la Corte di Appello di Napoli. Attualmente è componente laico del Consiglio Giudiziario presso la Corte d’Appello di Napoli per il quadriennio 2016-2019.
CONSIGLIERE SEGRETARIO Avv. SONIA NAPOLITANO
Consigliere Segretario dal 2018 e Consigliere dell’Ordine del 2017.
CONSIGLIERE TESORIERE Avv. ROSALBA LOMBARDI
Consigliere dell’Ordine dal 2018

Gli altri Consiglieri sono:

Avv. ALBARELLA GIULIANA
Avv. AMATUCCI CARMINE
Avv. BARBATO LUCIO
Avv. BARONE CIRO
Avv. BOCCIA FRANCESCO
Avv. CARBONE FELICE
Avv. CURCIO RAFFAELE
Avv. MANZI LUIGI
Avv. MIRANDA CATERINA
Avv. MONTANO ROSSELLA
Avv. PANDICO SALVATORE
Avv. PICCOLO MARIO
Avv. SEBASTIANI ANNALISA
Avv. SEPE GIAN VITTORIO
Avv. SESTO CIRO
Avv. TRAVAGLINO SALVATORE
Avv. URRARO ARCANGELO
Avv. VISCOLO MARIA

Afferma l’avv. Domenico Visone, neo eletto alla carica di Presidente del COA di Nola: «Ringrazio i Consiglieri che mi hanno eletto e che mi sosterranno in questo quadriennio, nel corso del quale ci attendono sfide legate a una professione, come quella forense, in continua evoluzione e a problematiche vecchie e nuove da affrontare e risolvere».
«Auspico», continua il Presidente Visone, «la più ampia partecipazione e condivisione sui progetti e sulle iniziative che saranno messe in campo durante il lungo mandato consiliare. Il momento storico è particolare, segnato dal progressivo ridimensionamento del ruolo e della figura dell’Avvocato, unica professione garantita e prevista dalla nostra Costituzione. Per questo, concentreremo ogni sforzo nella direzione di restituire alla nostra professione quella autorevolezza e quella centralità nelle scelte riguardanti l’efficienza e l’efficacia della Giurisdizione che le sono proprie da sempre».