PALLAVOLO B1 F. LUVO BARATTOLI ARZANO SPETTACOLARE: AFFONDATA LA CORAZZATA ARAGONA

LUVO BARATTOLI ARZANO 3 – SEAP DALLI CARDILLO ARAGONA 0 (25-15; 25-12; 25-23)

Luvo Barattoli Arzano: Campolo 16, Passante 9, Aquino 3, Perata 6, Guida (L), Postiglione 11, Putignano 7, Piscopo. Non entrate: Suero, Iorio, Mautone, Esposito. All. Giacobelli

Seap Dalli Cardillo Aragona: Baruffi, Facendola, Trabucchi 1, Manzano 6, Donà 6, Aricò 12, Moneta 7, Composto 3, Vittorio (L). Non entrate: Patti, Baruffi, Parisi, Falcucci. All. Secchi

Arbitri: Giorgia Adamo e Dario Grossi di Roma

Note. Durata set: 21’; 20’; 27’. Battute sbagliate Arzano: 3; Battute punto Arzano: 6. Battute sbagliate Aragona: 4; Battute punto Aragona: 0. Spettatori 200 circa.

ARZANO – NA. La Luvo Barattoli Arzano rivendica il titolo di big ed affonda la corazzata del girone Aragona. Alla squadra di coach Nando Giacobelli basta poco più di un’ora per avere la meglio sul sestetto siciliano e regalare una grande gioia ai tifosi.

“Il lavoro paga e lo abbiamo dimostrato in campo –spiega felice Alessia Postiglione- abbiamo messo in pratica le cose che ci siamo dette durante la settimana e siamo felici di quello che abbiamo ottenuto”.

L’inizio della gara è firmato da Nicole Putignano che realizza 4 degli 8 punti che regalano il primo break dell’incontro (9-4) alla Luvo Barattoli Arzano.

Dopo il punto di Passante è coach Luca Secchi a fermare il tempo e coordinare le atlete in campo. Il break funziona ed il muro di Manzano spezza l’egemonia arzanese, almeno per un punto.

La squadra di casa continua a giocare bene. Sul 12-6 arriva anche il cambio in regia con Martina Baruffi a rilevare la palleggiatrice Trabucchi. Arzano accelera ancora 16-6 e a Secchi non resta altro da fare che fermare di nuovo il tempo.

Il secondo break fa perdere la concentrazione alla squadra di casa che inizia a sbagliare qualcosa facendo recuperare quattro punti alle siciliane (16-10). Una serie che è solo un illusione, le ragazze di casa giocano una buona pallavolo e per Aragona diventa impossibile recuperare. Donà sbaglia la battuta del 24-15 mentre Moneta manda sulla banda la palla che vale la vittoria del primo set 25-15.

Spettacolare anche la condotta di gara della Luvo Barattoli Arzano nel secondo set. Poche battute in equilibrio e poi la serie che porta avanti 12-6. Secchi non riesce proprio a mettere la squadra in campo come vorrebbe. Solo Aricò (6 punti nel parziale) si salva dal grigiore generale, il distacco continua ad aumentare. In campo resta solo una squadra: 22-10. Chiude Francesca Passante 25-10.

Nel terzo set il ritmo cala. La gara diventa più equilibrata e le squadre restano vicine nel punteggio e arrivano praticamente appaiate alla fase decisiva del set (22-22). Campolo segna il punto del 23-22 ed è sempre lei, al secondo tentativo, a siglare il punto della vittoria.

“Quando giochi con una grande pressione addosso –spiega il coach dell’Aragona Luca Secchi- qualche brutto scherzo del genere può capitare. Complimenti all’Arzano Volley che non ha sbagliato niente, noi siamo andati nel panico e non siamo più riuscite a venirne a capo”.