Il Dott.  Severino Rea è Sales Director di Peugeot Automobili Italia S.P.A. E’ nato a San Paolo Bel Sito (NA) 46 anni fa, laureato all’Università «Federico II» di Napoli in Ingegneria Meccanica indirizzo Gestionale,ed è sposato con due figli. In passato ha maturato una lunga esperienza nel settore automotive presso diverse multinazionali Nissan-Opel-Chevrolet, ricoprendo ruoli strategici nelle aree Aftersales, Fleet, Sviluppo Rete e Sales.

 

Settore in crescita, aumenta il fatturato ed aumentano gli ordini. Si aspetta un 2018 migliore dell’anno scorso?

Per il 2018 il marchio Peugeot in Italia si è posto come obiettivo quello di continuare nel percorso di crescita dell’immagine del brand e dei volumi, entrando sempre più all’interno della shopping list dei potenziali clienti e soddisfare qualsiasi esigenza di mobilità.

In un mercato che prevediamo sostanzialmente stabile incrementeremo i volumi generando per la nostra rete dei concessionari aumenti di fatturato e margini di contribuzione, così come accaduto già lo scorso anno.

Peugeot è diretto verso il posizionamento tra marchi “premium” ed è impegnata in un lavoro teso al miglioramento della qualità percepita dal cliente. Quali leve sta utilizzando Peugeot per trasmettere al cliente questo salto di qualità? Come si riesce in questa operazione di brand positioning?

In realtà, all’interno di Groupe PSA, è DS il brand di lusso, mentre Peugeot è il brand che ha l’obiettivo di diventare il migliore marchio generalista alto di gamma. Lo fa attraverso l’eccellenza qualitativa dei propri prodotti, il design distintivo(sia esterno sia interno abitacolo) e l’emozioni che si provano alla guida dell’auto. In quest’ultimo ambito, oltre alle eccellenti drivingdynamics delle auto, gioca un ruolo fondamentale il Peugeot i-Cockpit, un concetto rivoluzionario ideato dalla casa del Leone che ha totalmente ridefinito il posto di guida, con l’obiettivo di elevare la sicurezza, il piacere di guida ed anche il confort.

Il digitale ha rivoluzionato l’industria e l’economia in genere. Peugeot è intenzionata ad investire per promuovere le vendite online?

Il Gruppo sta investendo nell’online con grande convinzione, anche per ciò che riguarda il processo di vendita delle proprie autovetture. L’obiettivo è quello di rendere possibile la vendita delle proprie auto comodamente dalla propria poltrona di casa. Ci sono molti aspetti che sono in fase di analisi per meglio adattarlo alle caratteristiche del mercato in cui va ad inserirsi, ma l’obiettivo è ben chiaro.

Pensa che questo rivoluzionerà il rapporto tra la casa madre ed i rivenditori autorizzati sul territorio?

La nostra finalità non è affatto quello di disintermediare i Concessionari, anzi. La nostra rete sarà un elemento fondamentale anche nel processo di vendita online e su questo vogliamo esser chiari. Cambia l’approccio del cliente ed il canale attraverso il quale acquista una vettura. Questo forte cambiamento lo abbiamo già rilevato nella fase iniziale del processo di informazione (in passato il Cliente passava in salone per informarsi, ora è fondamentalmente online che raccoglie informazioni) e riteniamo che possa avvenire anche nel processo di acquisto un’evoluzione di portata simile. Ci saranno ragionevolmente, Clienti che vorranno fare tutto online ed altri che preferiranno il processo tradizionale, fermo restando il fatto che per noi la prova su strada del veicolo è fondamentale. Piattaforma digitale e fisica non si escluderanno a vicenda, ma sarà necessaria una perfetta integrazione, chi prima ci riuscirà ne trarrà un vantaggio competitivo.

Esperti del settore dicono che in futuro si tenderà ad acquistare meno auto. Si sarà proiettati verso il carsharing, il noleggio. Tra dieci anni come vede il settore automobilistico?

Anche qui, il nostro gruppo ha le idee chiare ed è concorde nel dire che una parte della mobilità sarà garantita da forme di utilizzo piuttosto che di proprietà di un veicolo. Per rispondere a queste nuove esigenze, è stato presentato il brand Free2Move, declinato in questa prima fase nel Free2Move Lease per il noleggio lungo termine multimarca. Questo rientra all’interno di “Push To Pass”, il piano strategico di crescita organica e redditizia di Groupe PSA che ha l’ambizione di diventare il fornitore di servizi per la mobilità preferito dai clienti entro il 2030.

Lei è direttore vendite di Peugeot Italia. Difficoltà e pregi del ruolo che ricopre?

Parto dai pregi: la possibilità di vedere tradotte e messe a terra strategie commerciali in linea con gli obiettivi di marca ma in particolar modo in sintonia con le esigenze dei clienti, guidando e governando una struttura di field ed una rete distributiva.

Ritengo che si possa avere dei prodotti bellissimi, un’intesa attività di comunicazione ed una forte spinta commerciale ma per essere efficaci ed efficienti è necessaria una piattaforma distributiva, nostro anello di congiunzione con il mercato, in grado di mantenere coerenza con quanto promettiamo al nostro cliente.