martedì 18 Febbraio 2020
Home Politica Piscitelli: "Senza Puc, l'Amministrazione ha bloccato i permessi a costruire"

Piscitelli: “Senza Puc, l’Amministrazione ha bloccato i permessi a costruire”


SOMMA VESUVIANA. Edilizia bloccata, in una città senza Puc (con un piano regolatore che risale al 1978) e fatti scadere i termini previsti dalla Regione. A sollevare il caso, che sembrava essere caduto nel silenzio, è stato il consigliere comunale d’opposizione Vincenzo Piscitelli. “L’amministrazione Di Sarno non si è dotata di PUC (Piano urbanistico comunale) entro la data del 31 dicembre scorso”, scrive Piscitelli sul suo profilo ufficiale su Facebook, “e quindi l’Ufficio Urbanistica, applicando la legge, ha bloccato il rilascio di tutti (o quasi) i permessi di costruire, fino a data da destinarsi”. Fa riferimento all’avviso pubblicato sul sito del Comune a firma dell’architetto Simona Penza responsabile della posizione organizzativa 3 (Urbanistica, Edilizia privata e Controllo del Territorio).
“È dal settembre 2017 che abbiamo chiesto, a più riprese, che si procedesse ad attuare la L.R. 16/04 e s.m.i. che prevedevano, appunto, il perentorio termine del 31.12.2019 per la dotazione del PUC per i Comuni”, aggiunge Piscitelli, “Non hanno voluto ascoltarci. In ritardo, e a tempo scaduto abbondantemente, si è posto in essere il PdP (Preliminare di Piano), qualche giorno fa, che è semplicemente la inizializzazione di un lungo, laborioso ed articolato procedimento amministrativo (un po’ di fumo negli occhi). Il PUC (ex PRG) è l’atto di programmazione urbanistica necessario ed indispensabile allo sviluppo economico e sociale di un territorio, un settore trainante per l economia della nostra città. A malincuore prendiamo atto che la amministrazione Di Sarno, in due anni e mezzo, non ha voluto intervenire nel merito facendo scadere i termini senza battere ciglio: hanno lasciato passare il tempo non programmando i necessari ed indispensabili provvedimenti amministrativi. Speriamo, ma abbiamo forti dubbi che ciò avvenga, che si acceleri nel merito (la Regione dovrebbe dare una proroga) in modo da non arrecare altri traumi alla agonizzante attività edilizia sul nostro territorio con l aggravio dell interruzione del rilascio dei permessi a costruire a tempo indeterminato. A “piccoli passi”, alla fine, non si va tanto lontano”. A piccoli passi, il nuovo hastag che da gennaio accompagna l’operato del sindaco Salvatore Di Sarno sui social. A chi ha fatto notare al consigliere Piscitelli che il Puc si poteva fare anche anni addietro, quando lui era in maggioranza. L’esponente della minoranza ha replicato: “I termini perentori che poi hanno portato l’architetto Penza a questa decisione sono stati introdotti con una delle ultime modifiche non risale certo alla legge iniziale del 2004. Proprio nel 2017 la Regione ha intimato ai Comuni di adempiere entro i termini stabiliti e ormai scaduti”.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata nel 1976 a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca che interessano la città di Somma Vesuviana e non. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”.
- Advertisment -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Carnevale viaggia sui treni di Pietrarsa: ecco come partecipare

PORTICI. Per un Carnevale originale in cui tradizione e storia si fondono con favole, cartoni e immaginazione per un party in maschera esclusivo l’appuntamento...

Al Summarte un laboratorio di ceramica vietrese dedicato ai bimbi

SOMMA VESUVIANA. Al teatro Summarte dal 7 marzo un laboratorio di ceramica vietrese dedicato ai più piccoli. "Bimbi in arte", il nome del...

Gigli patrimonio immateriale Unesco: parte il progetto Savage dell’Università Vanvitelli

NOLA. Valorizzare i tratti distintivi della Festa dei Gigli di Nola come tradizione culturale espressione della comunità e promuovere l'arte antica della lavorazione...

Carmela De Stefano candidata a sindaco per le comunali a Casamarciano

Casamarciano - Carmela De Stefano, attuale vicesindaco con delega alla cultura e alle politiche sociali del piccolo comune del Nolano è la candidata a...

Asà Silvestrino espone al palazzo Allocca di Saviano

La presentazione è prevista per venerdì 21 prossimo a partire dalle ore 19:00 Conosciamo Oreste Silvestrino, in arte Asà. Perugino di nascita, napoletano d’adozione. Si...
- Advertisment -