martedì 18 Febbraio 2020
Home Attualità Processo per l'ex sindaco Esposito, il pm ha chiesto il giudizio immediato

Processo per l’ex sindaco Esposito, il pm ha chiesto il giudizio immediato

Sant’Anastasia. Giudizio immediato per l’ex sindaco di Sant’Anastasia, Carmine Esposito. Questa la decisione del pm Giuseppe Cacciapuoti del tribunale di Nocera Inferiore (Salerno), che ha coordinato l’inchiesta.

Nei prossimi mesi, dunque, l’ex politico, arrestato, in flagranza di reato, il 14 dicembre scorso per aver intascato una tangente da 15 mila euro, comparirà dinanzi ai giudici del tribunale di Nocera Inferiore. La richiesta di giudizio immediato è stata inoltrata al Gip che ha il compito di fissare il processo, senza il passaggio per l’udienza preliminare. A quel punto la difesa di Esposito (affidata al professore Vincenzo Maiello e all’avvocato Antonio De Simone) potrà decidere di richiedere un rito alternativo, abbreviato o patteggiamento. In questo caso, il fascicolo ritornerebbe al giudice per le udienze preliminari per la sentenza. Concluse, quindi, le indagini compiute in questi mesi dai carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna che ad aprile si erano arricchite di nuovi elementi emersi nel corso degli interrogatori svolti dal pm, Cacciapuoti aveva, infatti, riascoltato, nuovamente la vittima dell’estorsione, l’imprenditore di Sant’Antonio Abate e altri testimoni ritenuti “importanti” dalla Procura. L’imprenditore in particolare è il fulcro dell’intera vicenda, è stato lui a dicembre a denunciare ai militari la richiesta estorsiva che gli era arrivata dall’allora primo cittadino e dal funzionario dell’ufficio Ambiente, Luigi Terracciano (che fu arrestato il 18 dicembre e messo ai domiciliari). Una vicenda giudiziaria che da Nola è stata trasferita a Nocera per il primo incontro in cui, stando agli inquirenti, fu richiesta la tangente per l’impresa che aveva vinto l’appalto milionario per la gestione della raccolta dei rifiuti. Incontro che si era tenuto, il primo, in un bar che si trova nei pressi dell’uscita dell’autostrada di Angri.
In quell’incontro sarebbe cominciato tutto, ma poi l’imprenditore ha incontrato Esposito almeno altre tre volte. Una a casa sua, in viale Europa a Sant’Anastasia, il 9 dicembre intorno alle 16, 30, poi il giorno prima dell’arresto in municipio e poi la mattina in cui ci fu lo scambio di denaro. Un appuntamento, quest’ultimo che era stato concordato proprio in quella occasione. Il 9 dicembre Esposito e l’imprenditore parlano dell’incontro che quest’ultimo aveva avuto la mattina con il funzionario del Comune, Terracciano. In quell’occasione la vittima della richiesta estorsiva finge anche di cedere al ricatto e spiega che dovrà mediare, che vuole parlare con i carabinieri di Cisterna, che pensa che loro stiano già indagando sull’appalto. Nel corso dell’incontro del 13 dicembre, invece, fa riferimento ad un colloquio avuto con i suoi fratelli, spiega che aveva avuto difficoltà ad accettare l’intera richiesta di denaro, si parla di una grossa cifra, ma che alla fine li ha convinti. Accenna all’incontro avuto nel bar di Nocera. “Io i 15 mila euro li ho preparati”, dice l’imprenditore, dice anche di averli in auto e che può andarli a prendere. Ma l’ex sindaco tergiversa, allora si opta per un caffè l’indomani. “Vi chiamo e ve li porto”, dice l’imprenditore, ed Esposito replica “Va bene”. Il giorno dopo così accadrà. I due si incontreranno al bar del centro commerciale “Le Aquile” di Sant’Anastasia, l’imprenditore consegnerà ad Esposito una busta gialla contenente il denaro e va via. L’ex politico si mette in auto e parte alla volta del centro urbano, ma poche centinaia di metri più avanti viene fermato dai carabinieri che lo arrestano. Con loro e nel corso nell’interrogatorio di garanzia respingerà ogni addebito raccontando che il denaro ritrovato nella sua auto era dovuto al fatto che lui avesse accettato il pacco che l’uomo gli aveva lasciato all’interno della vettura “nella convinzione che si trattasse di un mero dono natalizio”.
Gabriella Bellini

DA METROPOLIS DEL 24 MAGGIO

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata nel 1976 a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca che interessano la città di Somma Vesuviana e non. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”.
- Advertisment -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Acerra ospita l’incontro per la divulgazione dei dati del progetto EcoFoodFertility

Appuntamento con Luigi Montano venerdì 21 febbraio al Teatro Italia di Acerra Venerdì 21 febbraio 2020 ore 17.30 Teatro Italia di Acerra, prima tappa del...

Don Aniello Manganiello incontra gli studenti di S. Gennaro, Ottaviano, Palma

SAN GENNARO VESUVIANO. Mercoledì 19 febbraio alle ore 10 presso l’aula consiliare del comune di San Gennaro Vesuviano, si terrà il primo di una...

Al “Kobe Memorial Park” di Napoli la Nazionale Italiana di Basket

NAPOLI. Il "Kobe Memorial Park" di Napoli, domani martedì 18 febbraio, ospiterà la Nazionale Italiana di Basket. Una bella notizia per gli amanti della pallacanestro,...

Nasce un comitato per la riapertura di Piazza Europa: “Situazione paradossale”

SOMMA VESUVIANA. Riceviamo una nota che riguarda la chiusura di piazza Europa, tra via Napoli e via Milano chiusa ormai da anni. Si è...

Archeologia, vita quotidiana nelle città vesuviane: nuovi reperti al MANN

NAPOLI. MANN at work: riapre la collezione degli oggetti della vita quotidiana nelle città vesuviane. Dal 19 febbraio nuovamente fruibili, dopo il restyling, le...
- Advertisment -