Puc e bilancio di previsione ok, Capasso: “Futuro migliore per la città”

luca-Capasso
luca-Capasso

OTTAVIANO. Consiglio comunale: ok al Puc e al bilancio di previsione. Capasso: “Un futuro migliore per la città”.

L’adozione definitiva del Puc e l’approvazione del bilancio di previsione: questi i provvedimenti votati nel corso del consiglio comunale che si è tenuto lunedì sera ad Ottaviano. Il piano urbanistico comunale è stato votato all’unanimità dopo che durante la seduta consiliare precedente erano state votate le osservazioni allo strumento urbanistico. Il voto unanime è stato salutato con un applauso e il sindaco Luca Capasso ha sottolineato: “Tutti noi dobbiamo essere orgogliosi di questo voto. Questo strumento urbanistico ci consentirà di avere regole certe che aiuteranno uno sviluppo economico e sociale del territorio e quindi un futuro diverso e migliore”. Nel corso della stessa seduta è stato, poi, votato a maggioranza il bilancio di previsione, illustrato dall’assessore al ramo e vicesindaco Virginia Nappo. Proprio a Nappo sono stati rivolti i complimenti del sindaco e di molti consiglieri comunali per il lavoro svolto.

Il bilancio di previsione, infatti, (il primo dell’amministrazione Capasso, insediatasi un anno fa) prevede una serie di interventi concreti a favore delle fasce deboli, dell’economia del territorio, della vivibilità e della viabilità. Ottaviano è l’unico Comune che, invece di aver alzato le tasse, le ha ridotte, abbassando l’aliquota della Tasi al 2,3% rispetto al 2,5% adottato dagli altri Comuni, e fissandola all’1% per le fasce deboli. Migliora anche la raccolta differenziata: a partire da settembre il nuovo servizio permetterà all’ente di guadagnare somme tangibili che potranno essere spese per migliorare i servizi da offrire ai cittadini. È stata, poi, creata una zona franca sperimentale che consentirà ai commercianti in difficoltà di risparmiare sul pagamento delle imposte. Grande attenzione anche alla viabilità e ai lavori pubblici, dal completamento di Via Cesare Augusto, al rifacimento degli assi viari principali, fino alla metanizzazione: interventi che saranno possibili grazie alla sinergia con le istituzioni sovra comunali, che consentirà a stretto giro di accedere a fondi esterni rispetto agli esigui fondi trovati nelle casse dell’ente quando l’esecutivo Capasso si è insediato. Prevista anche una borsa di studio per gli studenti ottavianesi che si iscriveranno all’Università e fondi per lo sviluppo del turismo.

Molti gli interventi dei consiglieri: per l’opposizione hanno parlato Andrea Nocerino ed Emanuele Ragosta, per la maggioranza Vincenzo Ranieri, Ferdinando Federico, Giorgio Marigliano e Felice Picariello. I consiglieri di maggioranza, assieme agli assessori Marilina Perna, Ciro Sesto e Aniello Saviano hanno spiegato le ragioni per le quali sono stati bocciati tutti gli emendamenti al bilancio presentati dall’opposizione. In particolare, è stato chiesto di aumentare la spesa relativa al verde pubblico, ma grazie alla gestione ordinaria e straordinaria di questi mesi ed al lavoro di manutenzione, non solo l’amministrazione ha ridato pulizia e decoro ad Ottaviano, ma sono stati sventati disastri in cui pure altri Comuni, a causa delle avverse condizioni meteorologiche, si sono imbattuti; è stato chiesto di aumentare la cifra a disposizione per le madri nubili, ma si tratta di un trasferimento per un contributo la cui cifra è predeterminata per legge ed è a carico, in parti uguali, rispettivamente del Comune, della Provincia e della Regione; è stato chiesto di aumentare la cifra relativa al capitolo destinato alle Pari Opportunità, ma il Comune ha già in atto un progetto in tal senso; è stato chiesto di aumentare le somme relative alla manutenzione e riparazione degli edifici scolastici, ma la stessa opposizione ha potuto riscontrare che grazie alla promessa di finanziamento del Governo centrale denominata “scuole belle” il Comune di Ottaviano dovrebbe essere fruitore, nel 2014, di 1124000 euro per interventi di piccola manutenzione, decoro e ripristino funzionale; sono stati chiesti interventi per l’infanzia, ma il Comune ha già adottato importanti provvedimenti di messa in sicurezza e miglioramento delle aree ludiche, oltre a molti altri progetti che mettono i bambini al primo posto; infine, è stata chiesta l’implementazione del wi-fi, ma c’è già un progetto in atto con l’Informagiovani di cui Ottaviano è Comune capofila, insieme ai Comuni aderenti, che prevede l’installazione di 3 hotspot nelle tre Piazze principali: San Francesco, Piazza Mercato e Piazza San Gennarello.

Conclude Luca Capasso: “Con questo bilancio spegniamo gli ardori di chi voleva fare demagogia e movimentismo mediatico e puntiamo alla concretezza, allo sviluppo, alla rinascita della città. Adesso si cambia registro e si può guardare con più serenità al futuro. Questa amministrazione cammina a testa alta e trova, giorno dopo giorno, consenso tra i cittadini. Si tratta di incoraggiamenti che ci spingono ad andare avanti con un impegno sempre maggiore”.