Longobardi: “Bilancio Regionale, tesoretto da 20 milioni di euro grazie ai risparmi di noi consiglieri. Utilizziamo risorse per cure e assistenza pazienti oncologici

Il Consigliere Regionale della Campania Alfonso Longobardi, Vicepresidente della Commissione Bilancio, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Nel bilancio della Regione Campania c’è un “tesoretto” di 20 milioni di euro che si è determinato grazie ai risparmi prodotti dai consiglieri regionali. A fronte di un bilancio del Consiglio Regionale di 54 milioni di euro ne abbiamo utilizzati 34: si tratta di un segnale doveroso e giusto che stiamo dando, all’insegna dell’efficienza e dell’efficacia nell’utilizzo delle risorse pubbliche.
Questo avanzo sarà al centro della discussione e della votazione del Consiglio Regionale nella seduta che tra qualche giorno si svolgerà per approvare una più ampia variazione di bilancio.
Ritengo che vi siano tutte le condizioni tecniche e contabili per impiegare una parte cospicua di questo avanzo di amministrazione per andare incontro alle esigenze dei pazienti affetti da patologie oncologiche. Si tratta di un dovere morale verso i cittadini più bisognosi.
Come è noto, infatti, il tetto di spesa genera ciclicamente un problema, che impedisce alle strutture sanitarie sia pubbliche che private di rispondere pienamente alle esigenze di assistenza. Spesso come tutti sanno la limitazione generata dal tetto di spesa determina che le risorse disponibili si esauriscano prima del termine e così si ha il problema di una interruzione dell’assistenza.
Ritengo pertanto che si possa studiare una formula tecnica, per esempio un fondo economico, volto a soddisfare le esigenze dei pazienti oncologici. Il fondo gestito attraverso specifici voucher diverrebbe operativo solo nel momento in cui il tetto di spesa dovesse esaurirsi prima del tempo.
In tal modo il voucher economico, che possiamo istituire sfruttando l’avanzo di bilancio, si attiverebbe solo in caso di necessità e sopratutto per rispondere alle necessità di cura, assistenza e terapia dei pazienti oncologici che non possono assolutamente interrompere le terapie salvavita.
In tal modo si garantirebbe l’assistenza tutto l’anno, generando maggiore efficienza, economicità ed efficacia del sistema sanitario regionale e dando serenità ai pazienti, familiari ed operatori.
Sono certo, conoscendo la sensibilità del Presidente della Regione e di tutti i colleghi consiglieri regionali, che saremo concordi e uniti sulla mia proposta che sarà oggetto di un mio apposito emendamento alla variazione di bilancio che andrà discussa e votata dall’aula tra qualche giorno. Questo avanzo di bilancio dimostra che non è vero che mancano le risorse, ma ogni singolo euro disponibile va utilizzato per dare risposte vere ai pazienti ed ai più bisognosi».