REGIONE CAMPANIA. Sport: voucher gratuiti per ragazzi dai 6 ai 15 anni
nel collegato alla Legge di stabilità. Raia: “Siamo vicini alle esigenze delle famiglie in difficoltà economica”

“Accesso allo sport per tutti per la promozione di sani stili di vita, prevenire e contrastare l’obesità infantile: questo l’obiettivo della misura complementare alle attività socio-educative inserita, su mia proposta, nel collegato alla legge di stabilità varato oggi dal consiglio regionale. Si tratta di un progetto sperimentale che consentirà l’accesso gratuito ad attività sportive da parte di minori, dai 6 ai 15 anni, che appartengono a nuclei familiari con un reddito ISEE inferiore ai 10 mila euro annui. Lo scopo è quello di prevenire l’insorgere di particolari malattie in età adulta, legate ai cattivi stili di vita e all’alimentazione non corretta. Si tratta di un ulteriore messaggio di attenzione della Regione Campania verso le fasce più deboli della popolazione”.
Con una nota stampa la consigliera regionale del Partito Democratico Loredana Raia commenta così la misura varata dal consiglio campano che prevede lo stanziamento di 150 mila euro per il 2018, da parte della Giunta regionale. La Regione individuerà le zone interessate dal progetto privilegiando le aree di maggiore disagio sociale e definirà criteri e modalità di attuazione.
“Le famiglie con difficoltà economiche sono costrette spesso a rinunciare allo sport per i propri figli. Una Regione che ospiterà migliaia di giovani da tutto il mondo per le Universiadi, fortemente volute dal Presidente De Luca, non può rimanere fanalino di coda per l’accesso alla pratica sportiva dei giovani e dei giovanissimi – continua la consigliera -. Occorreva dunque un intervento strutturale cosi come per gli abbonamenti gratuiti agli studenti e le borse di studio”.
“Da mamma, penso anche alla straordinaria opportunità di socializzazione e di integrazione che offre il mondo dello sport: i nostri ragazzi hanno bisogno di modelli positivi, di credere nelle loro capacità, di conoscere i propri limiti per crescere consapevoli, sani, più forti e più sicuri di fronte alle sfide che incontreranno nell’età adulta”, conclude l’esponente Pd.