NAPOLI. Continuano le attività della Fondazione di Comunità San Gennaro per rendere il rione Sanità un posto ancora più bello.

L’appuntamento è per domenica 22 gennaio alle 18.30 nella basilica di Santa Maria della Sanità, dove in una serata di festa e musica, ci si confonterà per condividere e scegliere le di soluzioni di arredo urbano relative all’adozione di due piazze (Piazzetta San Severo e Largo Vita), di un luogo simbolo del propprio territorio (l’angolo dell’edificio in cui nacque Totò in via S. M. Antesaecula), oltre che della proposta per una porta di luce dedicata a Totò all’ingresso del Borgo dei Vergini.
L’iniziativa nasce per promuovere e agevolere un cambiamento condiviso e consapevole del Rione Sanità.La musica della giovane orchestra Scarlatti Junior diretta dal M° Gaetano Russo verrà intervallata da brevi presentazioni di immagini relative alle proposte elaborate dal Dipatimento di Architettura dell’Università Federico II (DiARC) con la collaborazione del gruppo di ricerca Mobiliarch e con la consulenza di Fiorenza Asta e Francesco Romano. Sarà anche l’occasione per scoprire gli oggetti sperimentali di arredo urbano relizzati e donati al Rione Sanità dall’azienda ReLEGNO su progetto degli studenti del Master DBE del DiARC. Gli oggetti verranno presentati dai alcuni giovani del Rione Sanità che, vestiti dalla stilista napoletana Susanna Bertolotti e da ReLEGNO fashion ne teatralizzeranno la presentazione.