domenica 23 Febbraio 2020
Home Appuntamenti S.Anastasia. Cultura e brigantaggio per la presentazione di "Vesevus"

S.Anastasia. Cultura e brigantaggio per la presentazione di “Vesevus”

SANT’ANASTASIA. L’associazione Vesevus si presenterà al pubblico con il libro del docente universitario Carmine Pinto: “La guerra del Mezzogiorno” . Appuntamento mercoledì 12 febbraio alle 18 nella biblioteca comunale. Interverrà: Antonio De Simone, Carmine Cimmino e Pasquale Granata.

Un battesimo all’insegna della storia e delle oppurtunità future del territorio vesuviano, quello dell’associazione culturale Vesevus che avverrà mercoledì 12 febbraio alle 18 nella biblioteca comunale “Giancarlo Siani”. Per l’occasione verrà presentato il libro “La guerra del Mezzogiorno” di Carmine Pinto, docente dell’università di Salerno. L’associazione nasce nell’estate scorsa, grazie ad un gruppo di persone che ha l’unico scopo di diffondere le basi per una “divulgazione” culturale, quest’ultima da troppo tempo messa da parte. L’alba dell’associazione Vesevus viene vista, quindi, come un’opportunità di spiraglio per riprendere le redini della “cultura territoriale” e creare intorno ad essa, un “buon bagaglio” di possibilità utili al riscatto sociale della comunità vesuviana. L’obiettivo è quello di creare svariate occasioni d’incontro come la promozione della conoscenza, valorizzazione e tutela dei beni artistici e culturali, organizzazione di convegni e seminari, mostre e progetti educativi. Uno dei punti fondametali è quello della promozione del turismo attraverso visite itineranti, atte alla scoperta dei beni paesaggistici e artistici del territorio. L’idea quindi di presentarsi al pubblico con la presentazione del libro di Carmine Pinto, “La guerra del Mezzogiorno”, non è assolutamente un caso ma coglie la necessità di iniziare la serie di interventi culturali che hanno una base storica, indispensabile per capire il tessuto sociale e le dinamiche che hanno poi portato le realtà vesuviane a quelle che sono oggi. Pagine che raccontano il brigantaggio nell’epoca post unitaria, una fase che a tanti, negli anni, ha fatto discutere e che altrettanti hanno dimenticato. Quanto ha influito quello “spaccato di storia”, sul presente del mezzogiorno, sul suo sviluppo e sulla sua “nervatura” culturale. Gli interventi saranno curati: dal noto archeologo Antonio De Simone che spiegherà gli albori del mezzogiorno quindi quell’affascinante epoca greco-romana, che ha dato vita ad una delle più belle pagine di storia del nostro territorio. Lo storico e studioso Carmine Cimmino che illustrerà il fenomeno del brigantaggio e Pasquale Granata (Fondazione IFEL Campania) che interverrà sul futuro del mezzogiorno e sulle sue possibilità di sviluppo e di crescita.

 

 

- Advertisment -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Coronavirus, Ischia vieta gli sbarchi ai residenti delle regioni colpite

ISCHIA. Una decisione che ha destato scalpore, i sindaci ischitani hanno deciso di vietare gli sbarchi sull'isola per i residenti delle regioni Lombardia, Veneto...

Coronavirus, test negativo per il paziente di Acerra

ACERRA. Negativo il test del paziente isolato presso la Clinica Villa dei Fiori di Acerra, non c’è nessun caso di Coronavirus. Confermata la sospensione...

FIPAV. Marchi di Qualità consegnati a Napoli dall’assessore Borriello

Oltre 150 presenti nella sede del Comune partenopeo tra giovani atleti e dirigenti. Borriello: “Per la Pallavolo campana è un momento di grande rilancio...

CALCIO, PRIMA CATEGORIA: REAL ANACAPRI PIÙ FORTE DELLE ASSENZE, ARZANESE SUPERATA 3 A 2

Il Real Anacapri torna alla vittoria contro l’Arzanese al termine di un match che ha visto i padroni di casa scendere sul terreno di...

POLVICA VIVE IL CARNEVALE CON 12 MESI E PARTY DI CARNEVALE

23 e 25 febbraio: due giorni di aggregazione e divertimento per l’intera cittadinanza. Il Carnevale a Polvica si fa sentire. E per Polvica intendiamo...
- Advertisment -