SAN GIORGIO A CREMANO. Incediate le auto del consigliere Russo, ferma condanna dell’amministrazione Zinno: “Massima solidarietà, non arretreremo”.

Questa notte sono state incendiate le due auto del consigliere comunale Ciro Russo.
Il sindaco Giorgio Zinno: “Si tratta di un atto criminale vile e meschino. La Polizia di Stato sta conducendo le indagini. Sono sicuro che si fará luce su quello che è un fatto gravissimo e sul quale bisogna interrogarsi per comprendere il clima nel quale stiamo cadendo. A nome mio e dell’amministrazione tutta esprimo la massima solidarietà al consigliere Russo e alla sua famiglia che ha dovuto subire questo atto criminale nel cuore della notte. Ho sentito Ciro e come sempre è pronto alla battaglia di legalità contro chiunque abbia compiuto questo atto. Se qualcuno tenta di fermare il consigliere tramite atti del genere significa che non conosce Ciro Russo. Condanniamo e condanneremo sempre, atti di vigliaccheria come questo e ogni gesto che mina la serenità di cittadini e di rappresentanti delle Istituzioni. Sia chiaro che non arretreremo mai.”
D’accordo anche il presidente del consiglio comunale Giuseppe Giordano: “Due episodi analoghi in pochi giorni devono far riflettere tutti ed essere uniti nel condannare atti così meschini. La mia vicinanza al consigliere Russo e alla sua famiglia che ha dovuto subire un gesto così vile”.