martedì 18 Febbraio 2020
Home Appuntamenti San Giorgio a Cremano. Teatro, in scena: “Il secondo uomo”

San Giorgio a Cremano. Teatro, in scena: “Il secondo uomo”

SAN GIORGIO A CREMANO. Rogiosi Editore presenta “Il secondo uomo”
Spettacolo teatrale scritto da Gennaro Scarpato e Oreste Ciccariello con le musiche di Tommaso Primo Venerdì 11 e sabato 12 ottobre – ore 20.30 | Domenica 13 ottobre – ore 18.30 Teatro Il Siparietto San Giorgio a Cremano.

Andrà in scena venerdì 11 e sabato 12 ottobre (alle 20.30) e domenica 13 ottobre (alle 18.30) al Teatro Il Siparietto di San Giorgio a Cremano, in via Tufarelli (traversa Cupa Bolino 25) “Il secondo uomo”, spettacolo prodotto da Rogiosi editore con Gennaro Scarpato. I testi sono di Gennaro Scarpato e Oreste Ciccariello. La pièce è impreziosita dalle musiche “spaziali” del cantautore Tommaso Primo e dai futuristici elementi scenici realizzati da Christian Leto. Audio e luci a cura di Antonio Scarpato.

“Un viaggio cosmico di un uomo solo, col pubblico, sul satellite che da sempre affascina e ispira scrittori e poeti – racconta Scarpato -. Un viaggio per andare molto lontano ma anche per avvicinarci molto all’attualità, alla nostra cultura, ai nostri vizi e alle nostre manie”.

Gennaro Scarpato fugge dalla terra e dagli esseri umani, a cui ha “promesso” la luna per cercare qualcosa di nuovo. Vola nello spazio per trovare il suo spazio o, forse, soltanto per ritrovare quella parte di sé, che ha perso sulla terra oramai sempre più caotica e in rovina. Gioca con le parole, attraverso un sentimento di profonda nostalgia, per ammazzare il tempo, prima che sia il tempo ad ammazzare lui. Guarda, facendo guardare allo spettatore, il nostro pianeta da molto lontano e, paradossalmente, tutto gli appare più chiaro. Apre la sua mente davanti al pubblico e compie una vera e propria radiografia comica dei suoi pensieri con la necessità di essere creativo, soprattutto in quest’epoca web, dove sembra che tutto debba essere parodistico, denunciato o spiegato.
Ma nel teatro, al contrario, le parole devono servire all’impossibile, alla complicazione della mente, devono permetterci soltanto di andare lontano. Quanto più lontano possibile: sulla luna.

- Advertisment -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Carmela De Stefano candidata a sindaco per le comunali a Casamarciano

Casamarciano - Carmela De Stefano, attuale vicesindaco con delega alla cultura e alle politiche sociali del piccolo comune del Nolano è la candidata a...

Asà Silvestrino espone al palazzo Allocca di Saviano

La presentazione è prevista per venerdì 21 prossimo a partire dalle ore 19:00 Conosciamo Oreste Silvestrino, in arte Asà. Perugino di nascita, napoletano d’adozione. Si...

Ordine Architetti Napoli. Bellezza e criticità: conferenze sulle stazioni della metro

L'iniziativa dell'Ordine degli architetti di Napoli. Mercoledì il primo appuntamento dedicato alla fermata Arco Mirelli. NAPOLI – Si terrà mercoledì 19 febbraio, alle ore 15,...

Acerra ospita l’incontro per la divulgazione dei dati del progetto EcoFoodFertility

Appuntamento con Luigi Montano venerdì 21 febbraio al Teatro Italia di Acerra Venerdì 21 febbraio 2020 ore 17.30 Teatro Italia di Acerra, prima tappa del...

Don Aniello Manganiello incontra gli studenti di S. Gennaro, Ottaviano, Palma

SAN GENNARO VESUVIANO. Mercoledì 19 febbraio alle ore 10 presso l’aula consiliare del comune di San Gennaro Vesuviano, si terrà il primo di una...
- Advertisment -