SAN GIORGIO A CREMANO. Rifiuti, Dal 1° aprile parte il nuovo servizio affidato alla società Buttol s.r.l. Garantiti i livelli occupazionali

Rifiuti. Da lunedi 1 aprile, Parte il nuovo servizio di raccolta rifiuti che è stato affidato alla società Buttol s.r.l. per i prossimi tre mesi, in attesa cioè dell’esito della gara per l’appalto dell’ Igiene Urbana su cui si attende il responso da parte della Centrale Unica di Committenza.
La Buttol gestisce il servizio anche in altri comuni limitrofi e il presidente del Cda della società, nonchè legale rappresentante, è il Gen. Franco Mottola, garanzia di trasparenza e legalità. La società ha garantito l’assorbimento del personale già in precedenza in forza al servizio di igiene urbana. Le operazioni del passaggio di cantiere si sono svolte ieri, venerdì 29 marzo 2019, presso la sede dell’Azienda, alla presenza dell’assessore all’Ambiente Ciro Sarno. Grazie alla collaborazione tra amministrazione e società, la Buttol assumerà 83 operatori, concordando il tutto con le organizzazioni sindacali.

In tempi record sono stati anche assicurati gli automezzi necessari allo svolgimento del servizio. Il calendario di conferimento resterà lo stesso e già a partire dai primi giorni sarà garantita un’interfaccia con l’utenza per non fermare i servizi rivolti al cittadino, anche attraverso i canali social dell’Azienda.
“Questa operazione assicurerà il regolare proseguimento del servizio integrato di gestione rifiuti in città – spiega il sindaco Giorgio Zinno. Attraverso la sinergia tra amministrazione e società è stato effettuato il passaggio di cantiere in tempo per non creare alcun disservizio ai cittadini, garantendo allo stesso tempo tutti livelli occupazionali. Tuttavia a tutti chiediamo di continuare a differenziare in maniera scrupolosa e con responsabilità. Perché l’obiettivo è quello di garantire un servizio efficiente, aumentando ulteriormente la percentuale di differenziata”.
“Abbiamo lavorato in tempi strettissimi – conclude Ciro Sarno – perché il nostro fine è quello di non creare alcun disagio sul territorio. Per questo abbiamo effettuato tutte le procedure necessarie, concludendo l’iter per far sì che dalle 00.01 di lunedì 1 aprile il servizio sia regolare”.