SAN GIORGIO A CREMANO. Assistenza ai bambini diversamente abili Si conclude Estate in Villa 2018. Zinno:”Garantire assistenza a bambini e famiglie resta priorità”

Chiude i battenti, domani 11 settembre, lo straordinario campo estivo che ha visto protagonisti i ragazzi con disabilità psichica e motoria di San Giorgio a Cremano. Alle ore 17,00 in Villa Falanga, la sede della Città dei Bambini e delle Bambine, i piccoli utenti, insieme ai ragazzi della città, alle loro famiglie e agli operatori Teseo, si saluteranno per darsi appuntamento al prossimo anno.
“Estate in Villa 2018”, che è iniziato il giorno dopo la chiusura delle scuole e si è svolto no stop durante i mesi di luglio e agosto, è andato oltre le attività degli anni precedenti che erano finalizzate ad alleviare le famiglie dei bambini con difficoltà. Quest’anno infatti per volere del sindaco Giorgio Zinno e su disponibilità degli operatori, il campo si è arricchito di laboratori, iniziative, feste a tema ed escursioni. Tra queste quella presso il Parco Naturale dei Fondi di Baia, dove i ragazzi hanno svolto Pet Therapy con cuccioli di animali e quello presso lo zoo di Napoli, accompagnati anche dai genitori (in allegato le foto). Inoltre, grazie alla sinergia con la Città dei Bambini e delle Bambine, i piccoli sono stati protagonisti anche di feste pomeridiane basate sull’interazione e integrazione con gli altri bambini, sempre all’interno di Villa Falanga, trasformatasi per tutto il periodo in una vera e propria “villa sociale”, con spettacoli e giochi di magia. I ragazzi impegnati nel progetto sono stati 26, tra i 6 e i 18 anni e sono coloro che già hanno fruito del servizio di assistenza messo a disposizione dall’amministrazione, durante l’anno.
“Il bilancio di Estate in Villa 2018 è molto positivo – spiega il sindaco Giorgio Zinno. La continuità socio-assistenziale ed educativa è un pilastro della nostra amministrazione e quest’anno abbiamo ampliato il progetto con ulteriori opportunità per questi ragazzi e per le loro famiglie che abbiamo cercato di alleviare anche nei mesi estivi, non interrompendo il percorso di assistenza e integrazione che questi ragazzi hanno già svolto durante l’anno con i loro operatori”.
“L’amministrazione guarda con attenzione ai bisogni dei ragazzi con disabilità psichica e motoria – aggiunge Michele Carbone – e con questo obiettivo continueremo a mettere in campo tutti gli strumenti di sostegno che possono aiutarli a crescere in serenità e autonomia. Terminato il campo estivo, all’avvio dell’anno scolastico saranno garantiti anche tutti i servizi di assistenza e trasporto ai diversamente abili e a coloro che ne hanno bisogno”.