Raviotta : “Scafati stretta nella morsa del degrado. Serve immediata manutenzione delle strade e dei luoghi di ritrovo”

SCAFATI – Sacchetti della spazzatura e rifiuti di ogni genere sparsi a terra per le strade, scarsa illuminazione del territorio, alberi che non vengono potati da mesi, erbacce e sterpaglie che invadono i marciapiedi. Ecco come si presenta Scafati oggi agli occhi dei cittadini. Un paese che potrebbe essere il fiore all’occhiello dell’agro-nocerino-sarnese, ridotto in uno stato di abbandono e degrado più totale. A denunciare la condizione di incuriaè il presidente del Comitato a Tutela del Cittadino, Michele Raviotta. L’ex consigliere comunale d’opposizione durante l’ultima amministrazione, guidata da Pasquale Aliberti, scende in campo e chiede l’immediato intervento di pulizia e manutenzione del territorio scafatese.

“I cittadini si sentono abbandonati dalle istituzioni – affermaMichele Raviotta-. In posta privata, sui social, e negli uffici del Cotucit, ogni giorno ci arrivano segnalazioni delle diverse problematiche che abbiamo in città. E tra le tante costanti sono le lamentele per lo stato di degrado in cui versano le strade di Scafati. Sono mesi che denunciamo la mancata manutenzione ordinaria degli alberi, dei marciapiedi, e dei punti di ritrovo della città (vedi Villa comunale, Centro commerciale Plaza e piazzetta Genova).In alcuni tratti della città le chiome degli alberi sfiorano i marciapiedi impedendo il passaggio pedonale con erbacce, fogliame mai raccolto, e rami secchi che fanno da contorno ai tronchi degli alberi non curati. Per tutto questo chiediamo alla triade commissariale di attivarsi immediatamente per la manutenzione delle strade e dei luoghi di ritrovo”.

A partire dal centro commerciale Plaza, dove la situazione di degrado è stata denunciata più volte dal Cotucit, per poi passare per piazzetta Genova, dove una volta erano presenti giostre – curate e pulite-, dove i bambini potevano giocare in serenità, per arrivare poi alla Villa comunale, che, fino a qualche anno fa, era ritrovo delle famiglie e degli innamorati.Tutti questi spazi dovrebbero essere fulcri della comunità, luoghi dove ragazzi, bambini e famiglie dovrebbero essere liberi di passeggiare e vivere in piena sicurezza. Ma attualmente non è così. E non potrà essere così se continueranno a venire meno gli interventi essenziali sul territorio.

“Scafati non merita tutto questo – sottolinea il leader del Comitato-. Noi del Cotucit, nel nostro piccolo, ci siamo più volte rimboccati le maniche con iniziative spontanee, per contribuire alla pulizia e manutenzione di alcuni punti nevralgici della città, perché ci sta a cuore il benessere del territorio e dei nostri concittadini. Nei mesi scorsi abbiamo ripulito la zona di Mariconda, successivamente siamo passati alla piazza della contrada Bagni. Ma non è finita. Nelle prossime settimane,con la collaborazione diGiuseppe Conte, responsabile del Cotucit per l’area Ambiente e Territorio, passeremo alla pulizia dei marciapiedi dalle erbacce infestanti e dai rifiuti, insieme alla potatura degli alberi, di via Alcide De Gasperi e traverse. Successivamente interverremo sulla zona del Centro commerciale Plaza e di piazzetta Genova, e pian piano andremo avanti valutando le zone più problematiche della città.Porteremo avanti, con la collaborazione dei cittadini, il progetto firmato Cotucit ‘Io amo la mia città e la rendo pulita’”.