SAN GIORGIO A CREMANO. Ancora controlli della Polizia per il contrasto alle baby gang. Bloccata, ieri sera, un’altra banda in via Gramsci, composta da un 18enne due minori, di 15 e 16 anni.

Il primo è di  Napoli, gli altri due di San Giorgio a Cremano. Sono stati tutti denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e il 15enne anche per porto abusivo di armi da taglio. Aveva addosso un coltello del tipo butterfly,  con lama da 10 centimetri.

Gli agenti del commissariato sangiorgese, agli ordini del vice questore Toscano, intorno alle 20 hanno notato i tre all’altezza del Cortile Borrelli mentre confabulavano tra loro. Alla vista della volante della Polizia, il 16enne ha tentato di disfarsi di una bustina contenente tredici dosi di hascisc, che  è stata subito recuperata. Anche il complice maggiorenne
possedeva sostanze stupefacenti, ancora da suddividere in dosi, mentre il 15enne aveva nel giubbino il coltello a farfalla.

I minori sono stati affidati ai genitori dopo essere stati denunciati.

“Anche questa operazione, dopo quella dello scorso 4 febbraio e la precedente compiuta dalla polizia municipale è il risultato delle attività di controllo che le forze dell’ordine stanno effettuando sul territorio – dichiara il sindaco Giorgio Zinno – In particolare chiesi qualche settimana fa al dott. Toscano di potenziare la sorveglianza in città al fine di reprimere il fenomeno della baby gang. Già in quella circostanza il dirigente Ps mi assicurò presidi e controlli. Oggi, nell’ambito dell’ operazione “Sicurezza Giovani” si stanno raccogliendo i frutti di questo impegno. A loro va il mio particolare ringraziamento perchè oggi San Giorgio a Cremano è una città sorvegliata in maniera stringente. E questa è la riposta che diamo a coloro che pensano di poter delinquere sul nostro territorio”.