somma arrersti d'avino-coppola
somma arrersti d'avino-coppola

SOMMA VESUVIANA. Armi e droga, arrestato D’Avino junior del clan. Ordinanza di custodia cautelare in carcere per Stefano D’Avino, 30 anni, figlio di Giovanni D’Avino – pluripregiudicato detto “bersagliere”, affiliato all’omonimo clan camorristico.

Il 28 settembre 2015, in Somma Vesuviana (Napoli), Ottaviano (NA) e Vallo della Lucania, i militari della Compagnia di Castello di Cisterna, hanno dato esecuzione ad una misura cautelare – emessa dal gip presso il Tribunale di Nola su richiesta della locale Procura· nei confronti di 6 indagati di cui: 1 in carcere, 1 agli aresti domiciliari, 4 con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

I sei indagati sono ritenuti responsabili a vario titolo di detenzione e porto in luogo pubblico di armi clandestine (art. 23 co. 3·4 L. 110/75), ricettazione (art. 6-18 c.p.), detenzione e vendita di sostanza stupefacente (art. 73 co. 1-1 del d.p.r. 309/90 e art. 81 cpv c.p.).

L’indagine, diretta dalla Procura della Repubblica e condotta dai militari della Stazione di Somma Vesuviana ( al comando del maresciallo Raimondo Semprevivo), nel periodo tra dicembre e marzo scorso, ha consentito di individuare negli indagati gli esecutori di un’intensa attività di detenzione di sostanza stupefacente – del tipo hashish e cocaina  – con conseguente cessione, riscontrata con numerosi sequestri e l’arresto di 5 persone colte in flagranza di reato. Inoltre, di riscontrare in capo agli indagati la disponibilità di armi comuni e armi clandestine da sparo sequestrando una rivoltella marca Smith & Wesson, modo 36, calibro 38 special, con matricola abrasa e l’arresto di 1 persona in flagranza di reato.

Nello specifico le sei persone indagate sono:

D’Avino Stefano, 30 anni, residente a Somma Vesuviana (figlio di D’AVINO Giovanni, 56 anni, residente a Somma, pluripregiudicato, detto “bersagliere”, affiliato all’omonimo clan camorristico, operante a Somma Vesuviana, attualmente detenuto);

– Coppola Francesco, 27 anni, residente a Somma Vesuviana,

Entrambi pregiudicati. Stefano D’Avino è stato portato nel carcere di Poggioreale mentre per Francesco Coppola sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Notificato provvedimento di presentazione alla P.G.:

– Fragliasso Eduardo, 29 anni, residente a Somma Vesuviana;

– Martone Giovanna, 24 anni, residente a Somma Vesuviana;

– Campanile Salvatore, 33 anni, residente a Ottaviano;

– Fedullo Gianluca, 25 anni, residente a Centola (Sa);