breaking news

Somma. “Ginnasticando col genitore” al Busen Club Marino

11 maggio, 2018 | by Comunicato Stampa
Somma. “Ginnasticando col genitore” al Busen Club Marino
Sport
0

SOMMA VESUVIANA. Le più piccole ginnaste della palestra sono diventate insegnanti per un giorno spiegando ai propri genitori gli esercizi base della ginnastica artistica: un pomeriggio passato tra divertimento e tanto affetto. Intanto, ad Aprilia podio per le ginnaste del centro sportivo.

Capovolte, salti ginnici e andature su trave: sono questi alcuni degli esercizi che le più piccole ginnaste della Società Sportiva Dilettantistica Busen Club Marino di Somma Vesuviana hanno eseguito con i loro genitori nell’ambito del piacevolissimo evento “Ginnasticando col genitore”, appena svoltosi, durante il quale sono stati proprio le mamme e i papà delle ginnaste a spogliarsi dei loro abiti giornalieri e a salire sulla materassina per seguire un vero allenamento di ginnastica artistica. Ad insegnare loro i movimenti base ci sono state le insegnanti Dominique Iovine e Maria Saveria di Biase.
Inizialmente un po’ intimoriti, i partecipanti si sono piano piano sciolti eseguendo non senza difficoltà tutti gli esercizi proposti. E piano piano sono tutti ritornati bambini sfidandosi l’un l’altro per dimostrare bonariamente di essere più bravi o vincere durante i giochi cui hanno preso parte.
«Già da qualche anno nella nostra società coinvolgiamo i familiari dei nostri giovani atleti chiedendo loro di partecipare ad uno dei nostri allenamenti – ha spiegato a fine lezione molto soddisfatta il tecnico Dominique Iovine – Oggi abbiamo praticato con loro la ginnastica artistica, ma solitamente queste manifestazioni interessano tutte le discipline esercitate nella nostra palestra».
«I genitori hanno risposto entusiasti al nostro invito – ha continuato – Si sono messi in gioco e hanno scoperto quanto possa essere bella ma anche dura l’attività svolta dalle proprie figlie. Questo per noi è un modo per ulteriormente illustrare le nostre tecniche e il nostro metodo di insegnamento. In questo modo i genitori vivono in prima persona l’esperienza che normalmente vedono solo dall’esterno».
«Al di là della capacità di ciascuno di svolgere gli esercizi, ciò che a noi interessava era promuovere il legame genitori-figli – ha continuato l’insegnante Maria Saveria di Biase – È importante passare del tempo con i propri bambini, giocare e divertirsi con loro soprattutto al giorno d’oggi in cui la vita impone dei ritmi molto frenetici. Non solo abbiamo notato che i genitori si sono divertiti tantissimo, ma soprattutto li abbiamo visti chiedere consigli alle nostre piccole ginnaste sulle tecniche di esecuzione degli esercizi, invertendo così i ruoli. D’altro canto, le ragazzine erano felicissime di vedere la loro mamma o il loro papà impegnarsi tanto e svolgere la loro stessa attività».
Da un lato quindi bambine elettrizzate e gioiose, dall’altro genitori concentrati ma contenti.
I commenti non sono tardati ad arrivare: «Grazie per avermi dato la possibilità di condividere questa splendida esperienza con mia figlia. Lo sport fa bene al corpo, alla mente ed oggi anche al cuore!» ha subito scritto una delle mamme coinvolte sulla pagina Facebook della palestra, sinonimo di quanto effettivamente siano importanti e costruttivi momenti del genere.
Intanto, ottime notizie sul fronte gare. Tre delle ginnaste del Busen, Annabella Pallarino, Gaia Secondulfo e Sofia Secondulfo, già note per i loro ottimi risultati raggiunti durante questa stagione sportiva, lo scorso weekend hanno partecipato al “Trofeo Ginnastica Insieme – Centro Sud” di Aprilia (LT) salendo tutte sul podio nei cinque attrezzi proposti. A soli 6 e 7 anni le piccole ginnaste si stanno facendo notare per la loro preparazione di qualità raggiunta grazie agli allenamenti tenuti dalle insegnanti, distinguendosi anche in gare interregionali. Un vero orgoglio per l’intera Somma Vesuviana.

Lascia un commento