Sotto le zucche spagnole 39kg di droga, arrestati padre e figlio

NAPOLI. Botteghelle, trentanove chili di droga nascosti sotto le zucche provenienti dalla Spagna, arrestati dai carabinieri padre e figlio.

I Carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo di Napoli hanno tratto in arresto per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio Ciro e Stefano Orlando, padre e figlio. Il primo è un commerciante di frutta 56enne di Ponticelli, il secondo un 29enne di Volla titolare di una ditta di ortofrutta. Sono stati bloccati dai Carabinieri mentre percorrevano via Botteghelle. Il padre era alla guida dell’auto del figlio, verosimilmente per fare da “staffetta”, il 29enne alla guida di un furgone per traslochi preso a noleggio. I militari li hanno fermati ed hanno perquisito sia loro che i veicoli. Nel vano del furgone c’erano trentanove chili circa di amnesia e trecentocinquanta grammi di hashish, chiusi in tre borsoni neri nascosti sotto grandi zucche provenienti dalla Spagna accatastate in due“bins” (grandi contenitori). Il tutto è stato sottoposto sequestrato e i due congiunti tradotti in carcere.