Quattro protagonisti in scena, attaccati a un doppio filo: ognuno può rappresentare la salvezza dell’altro senza sapere di essere in realtà l’origine del problema.

E’ il tema di “Scacco Matto”, la nuova commedia di Lello Marangio e Lucio Pierri. Una pièce dalla trama fitta, piena di equivoci, gag, battute fulminee, che faranno ridere e contemporaneamente riflettere gli spettatori in sala.

Una scrittura comica e brillante. Circa due ore di sano divertimento, di battute esilaranti ed ironiche che hanno riscosso grande acclamazione da parte dell’esigente ma caloroso pubblico della città di Pulcinella.

La piece teatrale narra la storia di un psicoanalista, il dottor Pugliese, interpretato dallo stesso Lucio Pierri, mattatore assoluto della commedia, nonché regista. Il medico, nel corso della narrazione, visita due pazienti sui generis, interpretati da Gianni Parisi e Giosiano Felago. Il primo è ossessionato dal cibo e il secondo dall’ansia. Ne nascono inevitabilmente momenti estremamente ironici grazie anche alla straordinaria maestria degli attori in scena. Completano il cast la conduttrice televisiva Claudia Mercurio, qui nelle vesti di attrice, interpretando il ruolo di una finta dottoressa, e Massimo Carrino, che impersona un collega del Dott. Pugliese, appassionato come lui di opere d’arte dal valore inestimabile.

Tanta comicità e numerose risate ma anche un messaggio di vita: tutto prima o poi ritorna e alle volta è dura fare i conti con il proprio passato e gli scheletri nell’armadio che esso inevitabilmente si porta con se.  Il finale è a sorpresa ma non vogliamo svelarvi di più. “Scacco matto”, infatti, sarà di scena prossimamente al Teatro Barone di Melito di Napoli (venerdì 12 aprile) e al Teatro Augusteo di Napoli (da venerdì 10 a domenica 12 maggio).