breaking news

Terzigno, il Comune aderisce al bando “Bonus idrico 2017”

19 ottobre, 2017 | by Comunicato Stampa
Terzigno, il Comune aderisce al bando “Bonus idrico 2017”
Politica
0

No Banner to display

TERZIGNO. Il Comune ha aderito al bando dell’Ente d’Ambito Sarnese Vesuviano relativo al Bonus Idrico per l’annualità 2017.

Soddisfatti l’Assessore Giuseppe Caputo e il Consigliere Serafino Ambrosio.

Il bonus in questione consiste in un rimborso annuale pari all’importo relativo a 29.200 litri di acqua (equivalente ad 80 litri al giorno) su base annua per ciascun componente del nucleo familiare richiedente, calcolato applicando la tariffa vigente per gli usi domestici.

Sono destinatari le famiglie che dispongono di un’attestazione ISEE di valore inferiore o uguale ad € 8.107,5 e per le famiglie con quattro o più figli a carico, cosiddette “numerose”, con ISEE non superiore ad € 20.000,00, o in presenza di casi in cui una grave malattia accertata costringa all’utilizzo di elevate quantità di acqua necessarie per ridurre al minimo il disagio fisico. Ai beneficiari dell’agevolazione sarà assegnato un credito che consentirà di ricevere un rimborso attraverso le fatture emesse successivamente all’assegnazione del Bonus Idrico o, nel caso in cui non risultassero in regola con i pagamenti, di compensare gli importi insoluti fino al loro esaurimento.

I cittadini interessati all’assegnazione del Bonus Idrico anno 2017 – afferma l’Assessore alle Politiche Sociali Giuseppe Caputo – possono presentare domanda al Comune, utilizzando l’apposita modulistica disponibile presso gli uffici dei Servizi Sociali e/o Segretariato Sociale,  sui siti internet di GORI S.P.A, dell’Ente d’Ambito e del Comune di Terzigno o presso gli sportelli al pubblico di GORI Spa. Ricordo, inoltre, che le istanze per l’anno 2017 dovranno essere presentate al Protocollo Generale del Comune di Terzigno entro e non oltre il 15 novembre 2017, utilizzando l’apposita modulistica”.

L’adesione a questo bando – dichiara Serafino Ambrosio, capogruppo di Terzigno Casa Comune – è un altro segnale di vicinanza nei confronti delle fasce meno abbienti o indigenti. L’attuazione di interventi in materia di politiche sociali rappresenta, per questa Amministrazione, una priorità innanzitutto morale alla quale stiamo dimostrando di tenere fede. Lavorando in questa direzione, continueremo a profondere il massimo sforzo per soddisfare le istanze di quei cittadini che vivono in una situazione di difficoltà”.

Lascia un commento