UNIVERSIADE, GRANDI NUMERI ANCHE PER BENI E SERVIZI FABBISOGNO DI UN MILIONE DI LITRI D’ACQUA

La grandezza di un evento la si percepisce dai numeri, anche quelli all’apparenza meno significativi. Ebbene, la 30^ Summer Universiade – che vedrà dal prossimo 27 giugno l’arrivo in Campania di circa 10mila, tra atleti e preparatori provenienti da 127 Paesi – si traduce in un impegno importante anche in termini di beni e servizi. Si stima, infatti, che per tutta la durata della manifestazione occorreranno circa 800mila litri d’acqua, 500mila litri di soft drink, 400mila bustine di bevande isotoniche ma non solo. Prevista anche una dotazione di 110mila profilattici che verranno distribuiti insieme a 10mila asciugamani, 200 kit contenenti abbigliamento e divise per le varie figure apicali dell’organizzazione. Per le attività di fitness verranno inoltre allestite 4 palestre complete nei Villaggi Atleti di Napoli, Salerno e Caserta. Necessari, poi, 650 palloni di calcio approvati dalla Fifa e 250 palloni per il basket approvati dalla Fiba, 120 palloni per il rugby. Dal primo giugno al 30 agosto occorreranno anche circa 50 auto per garantire a dirigenti ed organizzatori gli spostamenti in Campania, nel cui territorio sono dislocati gli oltre 60 impianti sportivi che ospiteranno gare e allenamenti della manifestazione.

La fornitura di questi beni e servizi sarà assicurata dagli sponsor che la società Dao Spa di Roma in qualità di advisor della Struttura Commissariale provvederà ad individuare entro il 31 maggio.