“Usolospreco”, progetto contro lo spreco alimentare. Giovedì conferenza stampa

spreco_alimentare
spreco_alimentare

NAPOLI. Si chiama “Usolospreco” il progetto che mira alla creazione di una rete solidale a sostegno di azioni coordinate di politiche antispreco nato a Napoli.

Si tratta di una iniziativa articolata e complessa che prevede attività di ricerca e la sperimentazione, già nei prossimi mesi, nel centro storico di Napoli e in un quartiere di Reggio Calabria di azioni anti-spreco. Il progetto verrà presentato  il 21 maggio 2015 alle ore 11.00, presso l’ Aula Pagano 1 del Dipartimento di Scienze Politiche, in Via Rodinò, dalle realtà che hanno sottoscritto il protocollo d’intesa:

  • Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Federico II
  • Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli
  • GESCO Sociale – Fare piu’
  • QUI Fondation
  • CSV Napoli
  • Fondazione Calabria Etica – misure di contrasto alla segregazione urbano
  • Fondazione Banco di Napoli
  • Consorzio di Cooperative Sociali Proodos;
  • Comunità di S. Egidio;
  • GAL Batir Reggio

Alla conferenza stampa prenderanno parte:

  • Marco Musella, direttore del Dipartimento di Scienze Politiche dell’università “Federico II”
  • Giuseppe De Stefano, presidente del Csv Napoli
  • Daniele Marrama, vicepresidente della Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli
  • Paolo Arrigoni, presidente di Qui Foundation
  • Sergio DAngelo, direttore di Gesco Sociale Fare Più

Nello specifico, i sottoscrittori del progetto mirano ad incontrarsi almeno una volta ogni sei mesi per definire strategie comuni di lotta allo spreco; costruire un progetto pilota nell’area del Centro Storico di Napoli per verificare un modello di lotta allo spreco che coinvolga un’intera Comunità;  collaborare in attività di ricerca che abbiano per oggetto lo spreco alimentare.

I colleghi giornalisti sono invitati a partecipare