Vittime della Strada, Giornata della memoria a Mariglianella

MARIGLIANELLA. Per la “Giornata Nazionale in Memoria delle Vittime della Strada”il manifesto del Sindaco Felice Di Maiolo.

Domenica 17 novembre 2019 gli italiani celebreranno la “Giornata Nazionale in Memoria delle Vittime della Strada”. Era stata l’ONU a proclamarla per la prima volta, nel 2005, per contribuire al cambiamento delle abitudini negative degli automobilisti, mentre l’Italia ha emanato in proposito la Legge n. 227/2017.
In Italia nel 2018, secondo i dati ISTAT, sono stati 172.553 gli incidenti stradali con lesioni a persone, in calo rispetto al 2017, con 3.334 vittime (morti entro 30 giorni dall’evento) e 242.919 feriti. Rispetto al 2017 torna a diminuire anche il numero dei morti dopo l’aumento registrato lo scorso anno.
Ecco di seguito il testo del manifesto sottoscritto dal Sindaco di Mariglianella, Felice Di Maiolo, diestinato alla comunicazione pubblica:
“Come segnalato dalla Prefettura, Ufficio Territoriale del Governo di Napoli, con la Legge n. 227 del 29.12.2017 di “Istituzione della Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada” il Parlamento Italiano ha deciso che la terza domenica del mese di novembre di ogni anno venga dedicata alla sensibilizzazione degli utenti sugli effetti, spesso drammatici, del mancato rispetto del Codice della Strada.
L’Amministrazione Comunale di Mariglianella intende, in questa “Giornata Nazionale” che quest’anno ricade il 17 Novembre p.v.: Spronare i giovani ad essere sensibili al valore della vita umana ed alla gravità delle limitazioni che possono derivare dall’inosservanza di regole giuridiche, ad assumere responsabili comportamenti di guida; a non praticare stili di vita incoerenti, spesso minati dall’uso di sostanze alcoliche e/o stupefacenti o dall’utilizzo di smartphone e cellulari. Rendere omaggio alla quotidiana azione degli operatori di polizia che intervengono al verificarsi di incidenti stradali, alle squadre di emergenza e della sanità. Esprimere vicinanza alle Associazioni delle Vittime della Strada e degli altri organismi che operano nel settore”.