venerdì 25 Giugno 2021
HomeCronacaSant'Antimo, sequestro discarica abusiva: tre denunciati

Sant’Antimo, sequestro discarica abusiva: tre denunciati

SANT’ANTIMO. Sequestro discarica abusiva di rifiuti, la polizia municipale denuncia tre persone.

Continua il monitoraggio sul territorio finalizzato ad individuare i responsabili che abbandonano rifiuti sul territorio. Proprio qualche giorno fa gli uomini del Comandante della Polizia Municipale, Maggiore Biagio Chiariello, individuavano un’area oggetto di sversamento rifiuti alla via Pietroluongo denunciando una persona. Nella giornata di ieri, sono scattati altri controlli per la stessa problematica. I caschi bianchi sono intervenuti alla via delle Alzalee, strada che porta sulla importante via Appia, dove è stata individuata un’area, privata, di proprietà di tre persone, che avevano creato una vera e propria discarica di materiale vario. Gli agenti, risalendo ai proprietari, tre persone di cui due di Melito e una di Sant’Antimo, hanno posto sotto sequestro l’intera area di circa tremila metri quadri denunciandone i proprietari con rapporto inoltrato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale che ha convalidato il provvedimento adottato. Ora dovrà scattare la bonifica dell’area. Del tutto si è proceduto a implementare il portale Prometeo, una banca dati gestita direttamente dalla sede del Comando in collegamento con la Prefettura di Napoli.
Proseguiti i controlli, sono stati individuati altri due soggetti che abbandonavano sacchi di rifiuti e per questo sono stati sanzionati.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti