lunedì 24 Gennaio 2022
HomePoliticaOttaviano. Nocerino: "Bilancio troppi slogan, si agisca per la città"

Ottaviano. Nocerino: “Bilancio troppi slogan, si agisca per la città”

Ottaviano. Tempo di Bilancio ad Ottaviano, ma per il leader dell’opposizione, Andrea Nocerino, un Bilancio fatto di molti slogan e che potrebbe portare a poche azioni concrete.

“Leggo delle mirabolanti misure inserite nel Bilancio di previsione da parte dell’amministrazione Capasso”, commenta Nocerino, “mi riservo, insieme al mio gruppo consiliare, di controllare nel concreto, quotidianamente, come esse saranno applicate”. E aggiunge: “I Bilanci specchietti per le allodole non sono difficili da costruire, ma noi tutti sappiamo benissimo che alle voci di spesa programmate bisogna dare sostanza. Prendiamo il caso del Baratto Amministrativo. Premesso che oggi questo provvedimento, alla luce anche dell’ultimo intervento della Corte dei Conti nel marzo scorso, ha dei limiti ben definiti. Premesso anche che la posta in Bilancio è piuttosto esigua e dunque la sua natura è più che altro palliativa, ma al momento manca il regolamento attuativo dal quale poter attingere le informazioni utili per comprenderne la validità e la portata. Ancora: quali sono i progetti annunciati a mezzo stampa- prosegue il consigliere comunale di minoranza- che dovrebbero migliorare la nostra città? Quando si parla di turismo ed associazioni del territorio a chi ci si riferisce? Su quale tipo di turismo vogliamo investire? E il Parco Nazionale del Vesuvio ha un ruolo centrale, come io spero, in questa “non-visione” programmatica dell’amministrazione Capasso? Vorrei ricordare a tutti che anche lo scorso anno fu fatto lo stesso ragionamento, ma ho visto svolgere un solo evento ad Ottaviano”. L’ex candidato sindaco antagonista a Luca Capasso pone anche le basi per una nuova fase politica per chi, nell’assise comunale, siede tra gli scranni della minoranza. “Questo Bilancio”, conclude Nocerino, “è anche un test per comprendere se ci siano, ed io sono ottimista, le basi per poter creare un’alternativa valida e seria all’attuale governo cittadino. La nostra è una fase storica particolare dove, prima ancora di lanciare slogan, bisogna ricucire lo strappo fiduciario tra la politica e la cittadinanza. Non bastano i numeri, non bastano le idee, ma servono le gambe per poter rendere il tutto efficace e soprattutto utile allo nostra amata comunità”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti