mercoledì 29 Novembre 2023
HomePoliticaIl Vicesindaco di Saviano contro la chiusura Sportello Gori

Il Vicesindaco di Saviano contro la chiusura Sportello Gori

di SAVERIO FALCO

Nola. Da lunedì 22 agosto non è più operativo lo sportello della GORI Spa di Nola, l’azienda rifornitrice che gestisce il servizio idrico integrato dell’Ambito Distrettuale ATO3 Sarnese-Vesuviano della Regione Campania.

A comunicarlo la società stessa, con una nota pubblicata sul proprio sito web. Nel comunicato si legge che, in seguito a tale chiusura, gli utenti potranno recarsi presso lo sportello di Pomigliano d’Arco (Via Trieste, ex Via Vesuviana) aperto il martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 8:30 alle 16:30, oppure presso lo sportello di Nocera Inferiore, in Via Napoli, 55 – aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle 16:30 ed il sabato dalle ore 9:00 alle 13:00, o ancora collegandosi allo SPORTELLO ON-LINE presente sul sito web GORI.

Ad adoperarsi per evitare la chiusura dell’ufficio nolano è il Vice Sindaco di Saviano, Antonio Ambrosino, che questa mattina ha protocollato una missiva indirizzata al direttivo della Gori Spa, nella quale si invitano i vertici societari ad attivarsi per organizzare un tavolo di concertazione con tutte le amministrazioni comunali del territorio.

“La presenza di un unico sportello nel territorio nolano – dichiara il Vice Sindaco Ambrosino – era di per sé, già motivo di disagi e gravi difficoltà per gli utenti, in particolar modo per le fasce deboli (disabili, anziani, etc.). Eliminarlo definitivamente rappresenta l’ulteriore riprova del disinteresse della Gori S.p.a. verso i contribuenti dei Comuni dell’hinterland nolano.”

“Con disappunto e stupore – prosegue Ambrosino – apprendiamo, per altro, per vie informali e senza adeguata informazione e consultazione preventiva, che la Gori Spa avrebbe intenzione di chiudere definitivamente il “punto di contatto – sportello commerciale” riservato all’utenza dell’area nolana, attivo fino a qualche giorno fa a Nola in via dei Cipressi, 13.”

“E’ inimmaginabile – conclude il Vice Sindaco – che un’area comprendente 18 comuni, estesa su una superficie di 185 kilometri quadrati e popolata da 167mila abitanti, venga privata dell’unico sportello aperto al pubblico tra chi fornisce un servizio essenziale ed i cittadini”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche